Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il nuovo ambasciatore israeliano in Turchia è arrivato ad Ankara

Immagine di copertina

Nel 2010 Erdogan aveva espulso il diplomatico di Israele, in seguito all'incidente della nave Mavi Marmara. Ma i rapporti tra i due paesi si sono normalizzati

Il nuovo ambasciatore israeliano in Turchia è arrivato ad Ankara giovedì 1 dicembre 2016. Ricoprirà un incarico che era rimasto sospeso nei sei anni passati, a causa di una violenta rottura diplomatica tra i due paesi.

Negli anni Novanta i rapporti tra Israele e Turchia erano più che amichevoli: intensi scambi commerciali, collaborazione in materia di sicurezza ed esercitazioni militari congiunte.

La relazione ha resistito agli inizi del governo Erdogan, ma gradualmente Ankara ha modificato la propria posizione verso Tel Aviv, fino all’incidente della nave Mavi Marmara, del 31 maggio 2010.

Le forze armate israeliane attaccarono la Freedom Flotilla, un gruppo di imbarcazioni che tentava di rompere il blocco navale su Gaza trasportando aiuti umanitari. Furono uccisi dieci attivisti turchi a bordo della Mavi Marmara. Ankara ritirò il proprio ambasciatore da Israele ed espulse quello israeliano.

Solo a dicembre dello scorso anno sono cominciati i segni di disgelo, frutto della necessità della Turchia di ricalibrare la propria posizione nella regione mediorientale e per gli interessi commerciali ed energetici dei due paesi.

Tanto sono cambiati i rapporti tra Turchia e Israele che i vigili del fuoco turchi hanno prontamente inviato i propri canadair a combattere gli incendi scoppiati nell’area di Haifa lo scorso 24 novembre.

Il nuovo ambasciatore israeliano in Turchia è Eitan Naeh, già vice capo missione presso l’ambasciata israeliana a Londra.

Diplomatico di carriera, Naeh ha lavorato presso la rappresentanza di Ankara già tra il 1993 e il 1997.

Il primo ministro turco Binali Yildirim ha scelto il consigliere agli Affari esteri Kemal Okem come ambasciatore turco in Israele.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Esteri / L’aereo Ita non risponde al centro radar: allarme nei cieli della Francia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Il Donbass sarà di nuovo ucraino”. Putin a Macron e Scholz: “Pronti al dialogo con Kiev”. L’Ue valuta missione navale per trasportare il grano ucraino
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX