Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

La lobby delle armi ironizza sulla rapina ai danni di Kim Kardashian

La National Rifle Association ha pubblicato due tweet dove domanda sarcasticamente come i criminali avessero ottenuto delle armi date le rigide leggi francesi in merito

Di TPI
Pubblicato il 4 Ott. 2016 alle 14:58 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:35
0
Immagine di copertina

La National Rifle Association (Nra), l’organizzazione americana in difesa del diritto a possedere armi, ha ironizzato, forse con poco tatto, sull’episodio che ha avuto per protagonista Kim Kardashian, legata e rapinata da alcuni uomini armati a Parigi nelle prime ore di lunedì.

L’Nra ha infatti pubblicato un tweet nel quale domandava, sarcasticamente, com’era stata possibile l’aggressione a mano armata della star televisiva, in un paese che vanta regole piuttosto restrittive circa il possesso di armi da fuoco. Come a dire: le leggi restrittive non impediscono certo ai criminali di procurarsi pistole, eccone la prova.

Kim Kardashian, che sostiene pubblicamente la candidatura della democratica Hillary Clinton, all’indomani della strage di Orlando di giugno aveva chiesto al Congresso di chiudere le falle nel sistema che rendevano semplice per individui potenzialmente pericolosi procurarsi un’arma e uccidere. 

(Qui sotto i post sull’account Twitter della Nra)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.