Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Neonato trovato morto a riva in Norvegia: era un migrante di 15 mesi annegato nella Manica

Immagine di copertina

Aveva 15 mesi e si chiamava Artin, è morto nel tentativo di attraversare la Manica e raggiungere il Regno Unito partendo dalla Francia. Il suo cadavere fu trovato dalla polizia norvegese sulle coste della Norvegia a ottobre dello scorso anno. Il piccolo è morto insieme alla famiglia composta da altre 4 persone, tutte curdo-iraniane. L’intero nucleo familiare aveva attraversato anche l’Italia, dopo essere sbarcato sulle coste della Puglia.

La Bbc e la polizia inglese hanno ricostruito l’intero viaggio compiuto dal bimbo e dalla sua famiglia. Il gruppo era partito il 7 agosto 2020 dal Kurdistan iraniano e aveva raggiunto le coste occidentali della Turchia. Da qui aveva raggiunto le coste dell’Italia seguendo la rotta dello Ionio, appannaggio di scafisti russi e ucraini che periodicamente sbarcato gruppi di migranti tra Calabria e Salento. Anche oggi 60 profughi curdi sono arrivati in Puglia e nelle operazioni di soccorso la Guardia di Finanza italiana ha arrestato 2 trafficanti russi. La rotta che porta i migranti a sfidare la traversata dalla Manica dalla Francia alla Gran Bretagna resta tra le più pericolose.

“Professionisti qualificati del dipartimento di scienze forensi dell’ospedale universitario di Oslo sono riusciti a recuperare i profili del Dna corrispondenti”, si legge in una nota della polizia norvegese. Le altre vittime sono Rasoul Iran-Nejad, 35 anni, Shiva Mohammad Panahi, 35, Anita, nove, e Armin, sei. La famiglia proveniva dalla città di Sardasht nell’Iran occidentale, vicino al confine con l’Iraq. Altri quindici migranti sono stati portati in ospedale e sul naufragio è stata aperta un’inchiesta a Dunkerque dalla procura francese.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana