Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La leader indigena Nemonte Nenquimo nominata “eroina dell’ambiente”

Immagine di copertina
Nemonte Nenquimo (2020 Global Environmental Prize, foto di Jeronimo Zuñiga, Amazon Frontlines)

La prima donna a capo del popolo Waorani, in Ecuador, ha vinto il Goldman Environmental Prize per il Sud e Centro America

Nemonte Nenquimo, prima donna leader del popolo Waorani, ha vinto il Goldman Environmental Prize 2020, il premio assegnato annualmente agli attivisti ambientalisti di base, per la regione del Sud e Centro America. Nenquimo, 34 anni, guida la tribù indigena di 5mila persone che vive nel Parco Nazionale di Yasuni, in Ecuador, ed era già stata inserita dalla rivista Time tra le 100 personalità più influenti del 2020.

“Ho raccolto quanto mi hanno insegnato i miei genitori e gli anziani della nostra tribù”, ha dichiarato la donna alla Bbc, sottolineando la volontà di estendere il premio alle altre donne della sua tribù. Gli altri vincitori del Goldman Environmental Prize 2020 sono: Paul Sein Twa (Asia), Lucie Pinson (Europa), Kristal Ambrose (Isole), Leydy Pech (Nord America), Chibeze Ezekiel (Africa).

Chi è Nemonte Nenquimo

La leader indigena ha fondato l’organizzazione no profit Alianza Ceibo, guidata dalle popolazioni originarie della giungla amazzonica del paese andino. Nel 2019 l’organizzazione ha vinto una causa intentata contro il governo di Quito, che puntava a espropriare un vasto territorio storicamente abitato dagli indigeni (ritenuto uno degli ecosistemi più ricchi di biodiversità al mondo) per destinarlo a esplorazione petrolifere. La sentenza ha creato un precedente utile ad altri casi di scontro tra popolazioni indigene e multinazionali.

Leggi anche: 1. Il costo ambientale del Covid: ogni giorno vengono prodotte 400 tonnellate di rifiuti /2. Dalla pandemia al Green New Deal: è oggi il momento di cambiare le nostre città /3. Ho trascorso vent’anni con gli indios in Brasile: ecco cosa ho imparato /4. Brasile, ucciso un altro leader indigeno che difendeva la foresta amazzonica

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: uccise 21 persone, tra cui 19 bambini
Esteri / Lo sfogo della rifugiata ucraina scappata con l’uomo che l’aveva accolta: “Non sono una sfasciafamiglie”
Esteri / Guerra in Ucraina, forze russe avanzano a est: “Sfondate difese ucraine nel Luhansk”. USA, stop all'esenzione: più vicino il default russo