Covid ultime 24h
casi +16.974
deceduti +380
tamponi +319.633
terapie intensive -73

Navalny, l’intelligence Usa: “C’è Mosca dietro l’avvelenamento”. Sanzioni alla Russia

Di Anna Ditta
Pubblicato il 2 Mar. 2021 alle 15:51
99
Immagine di copertina
Alexey Navalny. Credits: EPA/SERGEI ILNITSKY

C’è il governo di Mosca dietro l’avvelenamento di Alexey Navalny: a questa conclusione sono giunti i servizi di intelligence statunitensi. Per la vicenda che ha riguardato l’oppositore russo, attualmente in carcere, gli Usa si preparano a imporre sanzioni a sette alti funzionari russi.

Le sanzioni sono state varate “in accordo con i nostri partner nell’Ue” e sono “un segnale chiaro” inviato a Mosca, ha spiegato un funzionario statunitense in condizione di anonimato. “Ribadiamo la nostra richiesta di rilascio immediato e incondizionato del signor Navalny”, ha aggiunto la fonte, sottolineando che l’intelligence americana ha concluso che il governo russo è responsabile dell’avvelenamento.

All’inizio di febbraio Navalny è stato condannato a due anni e mezzo di carcere, dopo essere stato ritenuto colpevole di aver violato i termini della libertà condizionale nei cinque mesi che è stato in Germania per curarsi, dopo il suo avvelenamento avvenuto in Siberia, lo scorso agosto.

Leggi anche:1. Chi è davvero Navalny (di Pietro Guastamacchia); // 2. Navalny: cosa è successo in quelle due (drammatiche) ore dopo l’avvelenamento; // 3. Russia, oltre 3mila arresti alle manifestazioni pro-Navalny: a Mosca un uomo si dà fuoco

99
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.