È morto l’uomo che annunciava Mind the gap nella metro di Londra

Si chiamava Phil Sayer e aveva 62 anni. Il suo nome non vi dirà granché, ma la sua voce nei tunnel della metro di Londra è un simbolo del sistema dei trasporti londinese

Di TPI
Pubblicato il 15 Apr. 2016 alle 15:22 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:18
0
Immagine di copertina

“Mind the gap between the train and the platform” è la frase che ogni giorno migliaia di persone sentono ripetere mentre viaggiano sulla metropolitana di Londra.

Si tratta di una voce registrata che ricorda di fare attenzione allo spazio che si trova tra la banchina e il treno durante le fermate della metropolitana. Un annuncio automatizzato simile a quello che in Italia ci invita ad allontanarci dalla linea gialla.

Quella voce registrata appartiene a Phil Sayer, uno speaker radiofonico britannico, che il 15 aprile 2016 è morto all’età di 62 anni.

Dopo aver lavorato negli anni Ottanta per la Bbc, Sayer fondò insieme alla moglie un’azienda per artisti che lavorano in voiceover.

Questo rimase per molti anni il suo lavoro, alternato di tanto in tanto con la presentazione di alcune conferenze ed eventi pubblici, come ha dichiarato nel 2007 in un’intervista alla Bbc.

Sayer ha poi continuato a lavorare fino all’aprile del 2016, quando la sua salute ha iniziato a peggiorare.

L’annuncio “Mind the gap” nelle stazioni della metropolitana di Londra è stato introdotto nel 1968.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.