Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bolivia: Morales denuncia: “Tramano un colpo di Stato se vinco le elezioni”

Immagine di copertina
Il presidente della Bolivia Evo Morales

Il presidente uscente boliviano Evo Morales, candidato con il partito Mas ad una riconferma nella massima carica dello Stato per elezioni del 20 ottobre, ha denunciato che membri dei comitati civici di Santa Cruz, La Paz e Cochabamba avrebbero tenuto riunioni con militari dei servizi sedentari per pianificare un colpo di stato e disconoscere la sua possibile vittoria il 20 ottobre prossimo.

In una intervista con il programma ‘Dietro la verità’ della tv ‘Red Gigabision’, ha aggiunto che secondo le informazioni in suo possesso questo gruppo progetterebbe addirittura di incendiare la ‘Casa Grande del Pueblo’, la residenza presidenziale.

Al riguardo Morales assicura di avere con sé delle registrazioni che proverebbero l’intento di sovvertire le istituzioni democratiche boliviane.

Il capo dello Stato è in corsa per un quarto mandato consecutivo. Nel febbraio 2016 un referendum ha rigettato l’ipotesi di una sua riconferma, ma l’anno successivo il Tribunale supremo elettorale boliviano gli ha dato il via libera asserendo che la possibilità fa parte dei diritti umani.

Nei sondaggi Morales è ampiamente favorito per una vittoria al primo turno, ma non è chiaro se riuscirà a raggiungere il 50 per cento più uno dei voti, o almeno il 40 per cento con un vantaggio di dieci punti sul secondo classificato, che dovrebbe essere l’ex presidente Carlos Mesa.

Il miracolo di Evo Morales
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”