Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Montenegro, vescovo negazionista muore di Covid: migliaia di persone senza mascherine ai funerali, positivo anche il patriarca 90enne

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 6 Nov. 2020 alle 11:08 Aggiornato il 6 Nov. 2020 alle 11:10
210
Immagine di copertina
Credits: EPA/BORIS PEJOVIC

Montenegro, vescovo negazionista muore di Covid: funerali focolaio con migliaia di persone senza mascherina

Il vescovo della chiesa ortodossa serba Amfilohije Radovic, noto per essere “Covid-scettico” e negazionista, è morto di Coronavirus: ma a far discutere sono stati i suoi funerali a Podgorica, in Montenegro, che si sono trasformati in un vero e proprio focolaio. Alle esequie, infatti, hanno partecipato migliaia di persone, molte delle quali senza mascherina. Quasi impossibile mantenere il distanziamento, come anche rispettare tutte le altre misure restrittive che, come nel resto d’Europa e nel mondo, sono state introdotte per evitare nuove impennate di contagi. E infatti, alla fine, diverse persone che hanno partecipato ai funerali di Radovic sono state contagiate. A partire dal patriarca Irinej, il 90enne capo della Chiesa ortodossa serba. Passando poi per il successore di Amfilohije, che avrebbe una “lieve polmonite”. A riportarlo la Bbc.

Il vescovo della Chiesa ortodossa, nei mesi scorsi, ha fatto molto discutere per il suo atteggiamento nei confronti del virus. A maggio, ai suoi fedeli, aveva detto: “In attesa del vaccino abbiamo i pellegrinaggi, il Vaccino di Dio”. Era noto per apparire spesso in pubblico senza mascherina e per le sue funzioni religiose in violazione delle linee guida sanitarie. Amfilohije aveva anche sfidato la norma anti-Coronavirus che vieta i raduni pubblici, guidando marce contro la contestata legge sulla proprietà religiosa in Montenegro. “Insegnamenti” che per forza di cose ha trasmesso anche alle persone che lo seguivano e che infatti hanno deciso di partecipare ai funerali in barba a ogni regola anti-Covid. Alla cerimonia hanno partecipato anche il primo ministro designato del Montenegro Zdravko Krivokapic e il presidente serbo Aleksandar Vucic e si ritiene che molte altre persone abbiano contratto il Covid-19. Per quanto riguarda il 90enne patriarca Irinej, in un comunicato è stato dichiarato che “è ricoverato in un ospedale a Belgrado, è senza sintomi e in ottima salute”.

Leggi anche: 1. Fontana vuole che tutta Italia paghi la zona rossa in Lombardia con un lockdown / 2. Caro Fontana, meglio il lockdown di questo limbo che fa male a tutti / 3. “Dpcm senza strategia. E intanto gli ospedali sono vicini alla saturazione”: l’allarme di Fondazione Gimbe

4. Il Covid e lo spaventoso aumento dei casi di usura: quel dramma nascosto di cui nessuno parla / 5. Ospedale di Rieti, dopo la denuncia di TPI anche il sindaco costretto ad ammettere: “Tamponi nel caos” / 6. Oms: “Covid è mutato, contagio da visoni in Danimarca”. Saranno abbattuti 15 milioni di animali

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

210
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.