Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

In volo con la moglie, molesta la vicina di posto che dorme: rischia l’ergastolo

Immagine di copertina

Un uomo di 35 anni è stato arrestato negli Stati Uniti per aver pesantemente molestato una donna a bordo di un aereo.

Protagonista della vicenda: Prabhu Ramamoorthy, un indiano residente in America grazie a un visto di lavoro. L’uomo, durante un volo da Las Vegas a Detroit su cui era salito insieme alla moglie, addormentatasi poco dopo il decollo, ha adocchiato una 22enne che gli sedeva accanto.

Una volta accortosi che anche la ragazza aveva preso sonno, il 35enne – non curante del rischio altissimo che correva sia per la presenza della moglie e degli altri passeggeri sia perché la ragazza avrebbe potuto svegliarsi da un momento all’altro – ha cominciato a palpeggiarla intrufolandosi con le mani sotto il suo reggiseno e dentro i suoi pantaloni.

Dopo qualche palpeggiamento la vicina di posto ha (ovviamente) sgranato gli occhi e chiesto soccorso agli altri passeggeri e all’equipaggio che è intervenuto all’istante: a quel punto l’indiano si è placato e spaurito ha dovuto concludere il viaggio guardato in malo modo dall’equipaggio, dalla moglie (furibonda) e dagli altri passeggeri del volo. Una volta atterrato a Detroit sono poi scattate le manette con l’accusa di molestie sessuali.

Un episodio che risale allo scorso 3 gennaio su un aereo della Spirit Airlines: ora, a distanza di qualche mese, Prabhu è stato condannato in tribunale per abusi sessuali e nei prossimi mesi conoscerà l’entità della pena: rischia l’ergastolo.

Davanti ai giudici l’uomo ha tentato di difendersi raccontando che in quei momenti era addormentato e non era consapevole di quello che stava facendo. Ovviamente, nessuno gli ha creduto. Quindi la confessione con la precisazione di non essere riuscito a penetrare digitalmente la ragazza, come se questo cambiasse la sostanza della questione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Esteri / La Cina accusa gli Stati Uniti per la guerra in Ucraina: “Hanno innescato la crisi e ora la stanno alimentando”
Esteri / L’imprenditore Usa che vuole tornare 18enne (con 2 milioni l’anno): in due anni l’età è “scesa” di 5
Esteri / Capsula radioattiva smarrita in Australia, tecnici della Rio Tinto e autorità locali alla ricerca: “È molto pericolosa”
Esteri / “Per colpire il Regno Unito con un missile ci vuole un minuto”: la minaccia di Putin a Boris Johnson
Esteri / Messico, influencer napoletano scambiato per un narcos: "Rinchiuso in una stanza buia"
Esteri / Ucraina, nuove sanzioni contro Russia e Bielorussia: “Useremo le loro proprietà per la nostra difesa”
Esteri / Messico, sub decapitato da uno squalo bianco lungo quasi sei metri