Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Una modella russa di 14 anni è morta dopo aver sfilato per 13 ore consecutive

Vlada Dzyuba era malata, ma tra le cause del suo decesso ci sarebbe anche un grave esaurimento fisico legato allo stato di estrema stanchezza. La ragazza lavorava per un'importante agenzia cinese

Di Giuseppe Loris Ienco
Pubblicato il 30 Ott. 2017 alle 11:05 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:57
0
Immagine di copertina

Una modella russa di 14 anni, Vlada Dzyuba, è morta venerdì 27 ottobre dopo essersi sentita male nel corso di una sfilata a Shangai, in Cina. Secondo il Siberian Times la ragazza, che soffriva di una meningite cronica non diagnosticata, sarebbe svenuta pochi istanti prima di salire sulla passerella.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La giovane, trasportata d’urgenza in ospedale, è morta dopo due giorni di coma. Tra le cause del decesso, oltre alla meningite, ci sarebbe anche un grave esaurimento fisico legato allo stato di stanchezza estrema.

La modella, che era stata costretta a sfilare per 13 ore di fila, era già malata da alcuni giorni ma aveva preferito non recarsi dal medico perché sprovvista di un’assicurazione sanitaria che, secondo il contratto di tre mesi stipulato con l’agenzia per la quale lavorava, le spettava di diritto.

Un post condiviso da Latest News (@the.latest.news) in data:

Nel corso di un intervento alla televisione russa NTV la madre della ragazza, Oksana Dzyuba, ha commentato così la tragedia: “Mi chiamava al telefono e diceva di essere stanca, di avere un gran bisogno di dormire. Deve essere stato quello l’inizio della malattia. Non riuscivo a dormire e continuavo a chiamarla, pregandola di andare all’ospedale”.

La morte improvvisa di Vlada Dzyuba solleva nuovi interrogativi sulle condizioni di lavoro dei minori impiegati nell’industria della moda, troppo spesso sfruttati e privi di ogni tipo di diritto.

Un problema molto forte in Cina, dove sono sempre di più le giovanissime ragazze russe a sfilare sulle passerelle, seguendo turni estremamente pesanti.

Vlada Dzyuba, che lavorava per un’importante agenzia di modelle cinese, era seguita da un assistente personale chiamato Dmitry Smirnov.

Al momento la polizia è ancora impegnata nelle indagini sulla morte della ragazza e sui motivi per i quali questa fosse sprovvista di un’assicurazione sanitaria.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.