Me

Il ministro degli Esteri siriano Walid al-Mouallem: “La Turchia ha mire espansionistiche in Siria”

Il ministro Al-Mouallem ha affermato che il comportamento aggressivo del regime di Erdogan minaccia il lavoro del Comitato costituzionale e che in questo modo rischia di prolungarsi per molto tempo la crisi nel paese mediorientale

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 16 Ott. 2019 alle 14:10 Aggiornato il 16 Ott. 2019 alle 14:10
Immagine di copertina
Getty Images

Il ministro degli Esteri siriano: “La Turchia ha mire espansionistiche in Siria”

Il ministro degli Esteri della Siria Walid al-Mouallem ha accusato il governo turco di mostrare ambizioni espansionistiche nel territorio siriano in un incontro con l’inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite Geir Pedersen. A riferirlo è l’agenzia ufficiale siriana SANA.

Al-Mouallem ha affermato che il comportamento aggressivo del regime di Erdogan minaccia il lavoro del Comitato costituzionale e che in questo modo rischia di prolungarsi per molto tempo la crisi nel paese mediorientale.

Il 30 ottobre è previsto il primo incontro del Comitato costituzionale siriano, al centro delle discussioni tra Pedersen e al-Mouallem.

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan oggi ha escluso colloqui con le forze curde nella Siria nordorientale e ha affermato che l’obiettivo della Turchia è quello di creare una “zona sicura” lunga 444 chilometri sul confine tra Siria e Turchia.

Siria, ultime notizie | Prosegue l’offensiva della Turchia contro i curdi, Putin ha invitato Erdogan a Mosca