Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Migranti, l’Ungheria contro l’Italia: “È pericoloso aver aperto i porti alle navi con profughi”

Immagine di copertina
Foto: Viktor Orban e Giuseppe Conte

Il ministro degli Esteri Peter Szijjarto attacca le scelte del nuovo governo

Migranti, Ungheria contro l’Italia

L’Ungheria contro l’Italia sulla gestione dei flussi di migranti e l’accoglienza. Il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, parlando in tv, ha definito oggi “deplorevole e pericoloso” il fatto che il nuovo governo del nostro Paese abbia consentito a navi con profughi di attraccare. Il capo della diplomazia ha anche ribadito che Budapest non intende partecipare a una ripartizione dei migranti salvati in mare. “È un incentivo – ha dichiarato Szijjarto in dichiarazioni all’emittente Mtv1 – per i trafficanti e per i migranti stessi, che potranno arrivare di nuovo in massa”.

Quello dell’apertura di qualche porto è solo il primo passo – ha sostenuto il ministro ungherese – ricordando che il governo italiano vuole anche ridistribuire migranti nell’Ue. “L’Ungheria non accetterà mai quote di accoglienza. Lo rifiutiamo e difenderemo i nostri confini”, ha detto ancora Szijjarto.

Migranti: l’Italia ha assegnato un porto sicuro alla Ocean Viking, la nave diretta verso Lampedusa

Oggi, 16 settembre, il Ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola ha partecipato al Consiglio Affari Generali a Bruxelles. In agenda lo stato dell’arte sul Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027, la preparazione del Consiglio europeo del 17 e 18 ottobre prossimo e una discussione generale sugli strumenti per rafforzare il rispetto dello Stato di diritto nell’Ue. In agenda, anche l’audizione dell’Ungheria nel quadro della procedura ex articolo 7 TUE per violazione dei valori dell’Ue nel Paese dell’Est.

Amendola ha avuto anche incontri bilaterali con i colleghi francese, irlandese, olandese e maltese per rafforzare la cooperazione bilaterale sui temi europei tra cui la migrazione, il Quadro Finanziario Pluriennale e Brexit. Domani, martedì 16 settembre, il ministro avrà incontri in Parlamento Europeo con il presidente David Sassoli e con i parlamentari italiani.

L’Italia apre il porto a Ocean Viking, MSF a TPI: “Siamo sollevati. Ora basta propaganda, la solidarietà è un dovere”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”