Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:17
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Migranti: Juncker elogia la Spagna che accoglie, “altri voltano spalle”

Immagine di copertina
Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea

Il presidente della Commissione europea ha elogiato la Spagna per l'accoglienza ai migranti

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha elogiato la Spagna per accogliere i migranti e condannato gli altri paesi che invece hanno “voltano le spalle agli altri”.

Lo ha affermato durante un discorso a Madrid sulle nuove prospettive per il futuro dell’Europa.

Juncker ha poi indicato la Spagna tra i paesi che “fanno avanzare l’Europa”.

“Prendo l’esempio della migrazione, questione dolorosa che segna la nostra epoca – le sue parole -. Su questo la Spagna da prova di un’empatia e di una solidarietà attiva che mi impressiona, mentre altri voltano le spalle agli altri”, ha spiegato il presidente della Commissione europea.

“La Spagna non è un paese che rigetta gli altri, è un paese che accoglie con molta amicizia gli altri, e potete esserne fieri”, ha detto Juncker.

Il presidente della Commissione ha poi parlato del fenomeno del populismo: “Da qualche anno c’è un fenomeno inquietante, visibile, percettibile, ma non plausibile. È il ritorno del nazionalismo, il rifiuto di vedere gli altri con gli stessi occhi con cui guardiamo noi stessi”.

“È una tendenza pericolosa che nutre tutti i populismi. I populismi associati al nazionalismi conducono all’accecamento e conducono alla guerra, come aveva detto Mitterrand nel suo ultimo discorso al Parlamento Europeo”, ha dichiarato Juncker.

“A volte ho l’impressione che pensiamo che l’Europa sia fatta per noi, ed esclusivamente per noi” e che “il ventre europeo è grosso, ma non c’è sufficiente posto per vedere gli altri”, ha concluso.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei. Netanyahu: "Ci vorrà ancora tempo ma ce la faremo"
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei. Netanyahu: "Ci vorrà ancora tempo ma ce la faremo"
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown