Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Migranti, Grecia: 10mila rimpatri in Turchia entro il 2020

Il governo di Atene ha deciso anche misure per contenere il flusso dei migranti irregolari

Di Marco Nepi
Pubblicato il 30 Set. 2019 alle 19:18 Aggiornato il 30 Set. 2019 alle 19:20
31
Immagine di copertina

Migranti, Grecia: 10mila rimpatri in Turchia

La Grecia ha intenzione di rimandare in Turchia 10mila migranti entro il 2020. È quanto ha deciso oggi, venerdì 30 settembre 2019, il consiglio dei ministri ellenico in una riunione d’emergenza all’indomani dell’incendio in un campo profughi a Lesbo, costato la vita a due persone.

I media locali riportano una nota del governo di Atene, guidato dal premier conservatore Kyriakos Mitsotakis, in cui si spiega che si vogliono aumentare sensibilmente i rimpatri rispetto ai “1.805 in quattro anni e mezzo sotto il precedente governo di Syriza”. Il governo greco ha deciso altre misure per contenere il flusso dei migranti irregolari.

Il governo greco ha disposto altre misure di contenimento dei flussi, come il rafforzamento dei controlli delle frontiere e dei pattugliamenti i mare.

Saranno istituiti centri per i migranti entrati illegalmente a cui è stato rifiutato il diritto di asilo, in attesa del loro rimpatrio. Il governo si è poi impegnato a decongestionare le strutture di accoglienza nelle isole dell’Egeo, trasferendo parte dei migranti nella terraferma.

Il tema del sovraffollamento delle isole è dovuto alla crescita dei sbarchi nelle ultime settimane, in arrivo principalmente dalla Turchia, ed alla faticosa applicazione dell’accordo sui rimpatri siglato con Ankara nel 2016.

Tutte le notizie di esteri di TPI

31
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.