Piano Merkel-Macron da 500 miliardi di euro: 100 vanno all’Italia (a fondo perduto)

Si tratta del primo sì al debito comune in Europa

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 19 Mag. 2020 alle 09:27
895
Immagine di copertina
Angela Merkel e Emmanuel Macron Credits: ANSA

Merkel Macron accordo da 500 miliardi di euro

Cinquecento miliardi di aiuti a fondo perduto, da non rimborsare, reperiti sui mercati attraverso bond continentali dalla Commissione europea e destinati ai Paesi più colpiti dal Coronavirus: la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron hanno lanciato insieme la proposta per dar corpo al Recovery fund europeo in corso di negoziazione.

Bazooka franco-tedesco

“Circostanze straordinarie richiedono risposte straordinarie, il fondo non deve pesare sui debiti”, ha rivendicato Merkel in conferenza stampa, indicando l’obiettivo “che l’Europa esca dalla crisi con una coesione rafforzata e solidale”. Mentre Macron ha precisato che “non è un accordo dei 27 paesi dell’Ue, è un accordo franco-tedesco. Ma non c’è accordo fra i 27 se prima non c’è un accordo franco-tedesco”.

A cadere definitivamente con la proposta, come nota Politico, è in effetti la resistenza tedesca a bond comuni Ue e a trasferimenti a fondo perduto. Ma sul piano, che sarà ora sottoposto alla Commissione europea e dovrà poi essere approvato all’unanimità, altri stati, Austria in primis, già sollevano dubbi. E la presidente della Bce Christine Lagarde, intervistata dal Corriere, chiede di rivedere il patto di stabilità prima che torni in funzione.

Un aiuto per l’Italia

Del megafondo, circa un quinto, dagli 80 ai 100 miliardi, andranno all’Italia, fra i Paesi più colpiti dalla pandemia. E non dovrà mai ripagarli. La Commissione andrà sui mercati usando come garanzia per gli investitori il bilancio dell’Unione 2021-2027. “I soldi non saranno rimborsati dai beneficiari, ma dall’Unione”, ha garantito Macron. Il Belpaese si limiterà a partecipare alla restituzione dei bond in quota alla sua partecipazione al bilancio Ue, con i bond che in ogni caso saranno a scadenze lunghissime. E la quota dell’Italia è l’11 per cento, contro il 27 per cento della Germania. Resta invece sgradita a Roma la reticenza degli altri stati a riaprire progressivamente i collegamenti con l’Italia: “Inammissibili black list tra paesi Ue”, ha protestato il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

Un sì importante per il debito comune europeo

Sul piano budgetario, il fondo di rilancio di 500 miliardi di euro – per la prima volta con un debito comune sui mercati – è una svolta che completa i prestiti nel quadro del MES e degli altri strumenti. Un cammino che prevede anche altri punti chiave come l’accelerazione della trasformazione verde e una vera sovranità europea per diminuire la dipendenza dall’estero e rilocalizzare gli investimenti in Europa.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. La mascherina che ti dice se hai il Coronavirus: il progetto di Harvard /2. L’assurdo divieto di respirazione bocca a bocca nella città dell’utopia virologica / 3. “Io, imprenditore rovinato dal prezzo fissato da Arcuri alle mascherine: lo Stato ci ha abbandonati”/ 4. Clementi a TPI: “Il virus non è più aggressivo, è un dato di fatto. Ma certi altri virologi ragionano con gli algoritmi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

895
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.