Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Medvedev contro Macron, Draghi e Scholz: “Mangia rane, spaghetti di fegato e salsicce”

Immagine di copertina
L’ex presidente russo Dmitry Medvedev ha attaccato i leader europei Draghi, Macron e Scholz su Twitter, chiamandoli: “fan europei di rane, salsicce di fegato e spaghetti” che “amano visitare Kiev “con zero utilità“. I tre presidenti di Italia, Francia e Germania sono oggi in visita nella capitale ucraina. Secondo Medvedev i leader Ue prometteranno all’Ucraina “l’adesione all’Ue e vecchi obici, si leccheranno i baffi con l’horilka” (una vodka ucraina, ndr) e torneranno a casa in treno, “come 100 anni fa”. “Tutto va bene. Ma non avvicinerà l’Ucraina alla pace. Il tempo scorre”. Quello condiviso oggi in occasione del viaggio di Draghi , Macron e Scholz alla volta di Kiev è solo l’ultimo sfogo dell’ex capo del Cremlino, che ieri scriveva: “Chi ha detto che tra due anni l’Ucraina esista ancora sulle mappe mondiali?”.

L’attuale vice presidente del Consiglio di Sicurezza russo commentava così la notizia che Kiev sta cercando di assicurarsi forniture di Gnl per il prossimo inverno con un possibile accordo sul modello ‘Lend-Lease’ con gli Usa, a cui Kiev pagherebbe le consegne in due anni, una volta che la produzione interna di gas verrà aumentata. “Solo una domanda”, ha scritto su Telegram, “e chi ha detto che tra due anni l’Ucraina esisterà ancora sulle mappe mondiali?”, ha osservato. “Questo nonostante gli americani abbiano investito così tanto nel loro progetto anti-Russia”, ha concluso. Qualche settimana fa aveva scritto su Telegram di detestare gli occidentali con una frase che ha fatto il giro di quotidiano e tv: “Li odio. Sono dei bastardi e degenerati. Vogliono la nostra morte, quella della Russia. Finchè sono vivo, farò di tutto per farli sparire”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Aiea: “L'Iran domenica ha chiuso gli impianti nucleari per sicurezza”. Media: “Hamas disposto a rilasciare 20 ostaggi per la tregua”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Aiea: “L'Iran domenica ha chiuso gli impianti nucleari per sicurezza”. Media: “Hamas disposto a rilasciare 20 ostaggi per la tregua”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Esteri / A Gaza oltre 33.700 morti dal 7 ottobre. Idf colpiscono Hezbollah in Libano. L'Iran: "Non esiteremo a difendere ancora i nostri interessi". La Casa bianca: "Non vogliamo una guerra". L'appello del Papa: "Basta violenza!". Il G7 convocato da Meloni: "Evitare un'ulteriore escalation nella regione". Israele non ha ancora deciso se e quando rispondere all'attacco di Teheran
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Hong Kong: il portoghese Joseph John è il primo europeo incarcerato ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale cinese