Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Coronavirus, bufera sulla mappa della CNN: “Italia focolaio d’Europa”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 5 Mar. 2020 alle 16:22 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 14:13
189
Immagine di copertina

Coronavirus, polemica sulla mappa della CNN: “Italia focolaio d’Europa”. Il governo protesta per la cartina

La mappa del focolaio italiano del Coronavirus diffusa dalla Cnn ha creato diverse polemiche sui social e ha scatenato anche la reazione del governo italiano. La cartina del media statunitense mostra l’Italia al centro dei contagi di tutta Europa, America, Africa e Asia. Nella grafica si vedono le frecce che partono dallo stivale in direzione degli altri Stati del mondo. La mappa della Cnn fa riferimento al fatto che in diversi Paesi i contagi hanno coinvolto persone che erano state in Italia, in particolare al Nord.

Mappa della Cnn sul focolaio del Coronavirus in Italia, la reazione di Luigi Di Maio

“La Cnn mostra una cartina in cui sembra che l’Italia sia l’origine del focolaio del Coronavirus. Questa è una visione distorta della realtà. Il punto però non è la Cnn, questo è solo un esempio, perché sono anche altri i media internazionali che stanno dipingendo l’Italia in modo sbagliato. La disinformazione di alcune testate fa a pugni non con delle opinioni, ma con i dati numerici: l’Italia è la nazione che sta gestendo con più rigore questa emergenza, che, come sappiamo, si è sviluppata in Cina”. È quanto scrive in un post su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Mi chiedo – continua Di Maio – quale sia l’intento. Discriminare un Paese che ha una sanità pubblica e che sta gestendo al meglio, nonostante decenni di tagli, una situazione complessa ed emergenziale in alcune zone? Noi crediamo che controllare la salute delle persone facendo più tamponi sia serio. Crediamo che prendere misure restrittive per proteggere la salute dei nostri cittadini sia sacrosanto. Crediamo anche che la caccia agli untori sia una cosa da lasciare al Medioevo. Andiamo avanti con rigore e lavoriamo h24 per portare il nostro Paese, appena possibile, alla normalità. Tutti sono invitati a collaborare per questo obiettivo, in tutto il mondo: politici, istituzioni e mass media”, chiude il titolare della Farnesina.

Leggi anche: 1. Con il Coronavirus è calato drasticamente l’inquinamento in Cina: le immagini della Nasa a confronto 2. Allarmismo da Coronavirus? Lasciate perdere i giornali, la colpa è delle istituzioni (di Giulio Gambino)

189
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.