Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Ancora scontri tra la polizia e i migranti al confine tra Grecia e Macedonia

La polizia macedone ha sparato gas lacrimogeni per disperdere circa 50 migranti bloccati in Grecia, che cercavano di abbattere la recinzione tra Grecia e Macedonia

Di TPI
Pubblicato il 13 Apr. 2016 alle 12:33 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:43
0
Immagine di copertina

La polizia macedone ha lanciato gas lacrimogeni per disperdere circa 50 migranti bloccati in Grecia, che cercavano di abbattere una parte del recinto di filo spinato che separa i due paesi. 

Le tensioni sono aumentate da domenica 10 aprile, quando centinaia di migranti sono stati feriti in scontri con la polizia macedone, che ha usato proiettili di gomma e gas lacrimogeni.

Le sommosse sono scoppiate nei pressi del campo improvvisato di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia, dove 10mila migranti sono bloccati da febbraio, quando i paesi dell’est Europa hanno deciso di chiudere le frontiere impedendo ai migranti di percorrere la rotta dei Balcani per raggiungere l’Europa. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.