Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Lufthansa sospende i voli verso il Venezuela

Immagine di copertina

La compagnia aerea tedesca ha stabilito che per il momento non volerà più in Venezuela a causa della profonda crisi economica che colpisce il paese sudamericano

Lufthansa ha annunciato che a partire dal 18 giugno sospenderà temporaneamente i voli verso il Venezuela a causa della crisi economica che colpisce il paese sudamericano.

“Dal 18 giugno saremo costretti a sospendere la nostra tratta in servizio tra Caracas e Francoforte”, si legge in un comunicato della compagnia tedesca.

Lufthansa ha anche aggiunto che la richiesta per i voli verso il Venezuela è diminuita considerevolmente nel 2015 e nel primo trimestre del 2016. La compagnia non intende in ogni caso chiudere la sua sede operativa a Caracas per il momento. 

Il Venezuela è alle prese con una profonda recessione economica e il più alto tasso d’inflazione globale, il che ha reso i viaggi all’estero pressoché impossibili per la maggior parte dei venezuelani.

— Con un’inflazione valutata intorno all’800 per cento, l’economia venezuelana sta letteralmente implodendo. L’analisi di Rossana Miranda dell’ISPI su TPI 

Anche American Airlines, lo scorso marzo, ha interrotto il volo diretto tra New York e Caracas per via della scarsa richiesta.

Per molti anni, le compagnie aeree internazionali hanno avuto diverse difficoltà a fare affari con la valuta locale venezuelana, il bolivar, per via dell’alta inflazione che colpisce il paese. Anche per questo hanno talvolta imposto ai passeggeri di pagare in dollari.

A fine aprile il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha ordinato ai funzionari pubblici di lavorare solo due giorni a settimana, il lunedì e il martedì, per risparmiare energia elettrica.

A fine maggio la Coca-Cola ha reso noto di aver fermato la sua produzione in Venezuela a causa della scarsa reperibilità dello zucchero.

— LEGGI: I FRIGORIFERI VUOTI DEL VENEZUELA PER LA CRISI ENERGETICA

— LEGGI: I PREZZI SURREALI DEL VENEZUELA 


Ti potrebbe interessare
Esteri / David Grossman: “Il dialogo è fallito, la violenza fra arabi ed ebrei spezza il sogno della coesistenza”
Esteri / Trascinato dall’auto e lasciato agonizzante a terra: il “linciaggio” di un uomo accusato di essere palestinese
Esteri / Regno Unito, bambino di 9 anni colpito da un fulmine muore in campo
Ti potrebbe interessare
Esteri / David Grossman: “Il dialogo è fallito, la violenza fra arabi ed ebrei spezza il sogno della coesistenza”
Esteri / Trascinato dall’auto e lasciato agonizzante a terra: il “linciaggio” di un uomo accusato di essere palestinese
Esteri / Regno Unito, bambino di 9 anni colpito da un fulmine muore in campo
Esteri / L'indifferenza dell'Europa, le follie di Trump: ecco le vere colpe nel dramma di Gaza e del Mediterraneo (di Alberto Negri)
Esteri / Gaza-Israele: 90 vittime e 487 feriti. Biden difende gli israeliani
Esteri / Com'è iniziato il peggior conflitto degli ultimi anni tra Israele e Gaza
Cronaca / “La pandemia poteva essere evitata”: l’inchiesta indipendente che riscrive la storia del Covid
Esteri / Colorado, strage alla festa di compleanno: “Ha ucciso perché non era stato invitato al party”
Esteri / Moni Ovada: “Sono ebreo ma Israele fa una politica infame e strumentalizza la Shoa”
Esteri / India, attore 35enne muore di Covid e lascia un video di denuncia: “Sarei sopravvissuto con cure giuste”