Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

La Corte Suprema blocca il lockdown a Madrid: “Viola libertà fondamentali”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 9 Ott. 2020 alle 13:11
535
Immagine di copertina
Un ospedale a Madrid Credits: ANSA

Lockdown Madrid, Corte Suprema lo blocca: “Viola libertà fondamentali”

Un tribunale di Madrid, la Corte superiore di giustizia, ha bocciato la decisione di “chiudere” la capitale spagnola e altre nove città della Comunità per frenare la diffusione del Covid. Secondo il Tribunal Superior de Justicia de Madrid (TSJM), la decisione del governo (assunta dal Ministero della Salute) inciderebbe sui “diritti e le libertà fondamentali”.

Le autorità della regione di Madrid hanno esortato i residenti della capitale a rispettare il lockdown parziale decretato per la città nonostante decisione del Tribunal Superior: “Chiediamo alla gente ancora una volta di non lasciare Madrid e di seguire tutte le raccomandazioni sanitarie, specialmente nei prossimi giorni”, ha avvertito la presidente regionale Isabel Diaz Ayuso. Venerdì scorso era stato decretato un lockdown parziale di due settimane, che vietava di lasciare la capitale e altre nove città della Comunità madrilena, dove il numero di casi di Coronavirus è molto alto.

Il ministro della Salute, Salvador Illa, ha annunciato che il Governo adotterà “le decisioni giuridiche che meglio proteggono la salute”, ma senza specificare quali siano. E il sindaco di Madrid, José Luis Martínez-Almeida, ha esortato la popolazione alla responsabilità e ad evitare spostamenti che non siano inderogabili.

Leggi anche: 1. Trump sui social: “L’influenza stagionale è più letale del Covid”. Facebook e Twitter rimuovono il post: “Viola le regole sulla disinformazione” /2. Coronavirus, secondo le stime dell’Oms “Il 10% della popolazione mondiale potrebbe essere stato contagiato”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

535
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.