Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Liz Truss premier: ecco chi è la nuova “lady di ferro” del Regno Unito

Immagine di copertina
Credit: Liz Truss / Facebbok

Chi è Liz Truss, la nuova premier del Regno Unito che succede a Johnson

Liz Truss succede a Boris Johnson alla guida del partito Tory e, di conseguenza, sarà la nuova premier del Regno Unito: ma chi è la terza donna primo ministro del Paese? Di seguito, un profilo della conservatrice che si ispira a Margaret Thatcher, la “lady di ferro” entrata di diritto nella storia della politica britannica.

Nata a Oxford il 26 luglio 1975, suo padre era un professore di matematica pura all’Università di Leeds, mentre la madre era un’infermiera, insegnante e membro della Campagna per il disarmo nucleare.

Trasferitasi in Scozia insieme ai suoi genitori quando aveva 4 anni, ha vissuto per un anno in Canada. La sua carriera politica inizia tra i liberal-democratici, salvo poi passare tra i conservatori. Una decisione che spacca la sua famiglia, composta da laburisti di sinistra: sua madre decide di aiutarla in campagna elettorale, mentre suo padre si rifiuta.

Deputata a Westminster dal 2010, ha ricoperto diversi ruoli di primo piano nel governo britannico, da sottosegretaria all’Istruzione a ministra dell’Ambiente e poi della Giustizia, fino all’attuale ruolo di ministra degli Esteri.

Proprio per la sua fermezza nel condannare la guerra in Ucraina e nell’infliggere le sanzioni economiche alla Russia, oltre al ruolo di primo piano ricoperto nel braccio di ferro con Bruxelles negli accordi post-Brexit, Liz Truss è stata più volte paragonata a Margaret Thatcher.

Truss, che al referendum del 2016 sull’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea votò per il “remain”, si è poi contraddistinta per le sue posizioni pro-Brexit. La nuova premier britannica ha convinto i conservatori a sceglierla come nuova leader promettendo di abbassare le tasse e aumentare le spese per la difesa.

Scrivendo sul Daily Telegraph, Liz Truss ha dichiarato di essere: “L’unica persona in grado di apportare il cambiamento di cui abbiamo bisogno nell’economia, in linea con i veri principi conservatori, e l’unica in grado di intervenire e guidare la risposta all’Ucraina e alla crescente minaccia alla sicurezza che il mondo libero deve affrontare”.

Sposata con il contabile Hugh O’Leary dal 2000, la nuova premier britannica ha due figlie di 13 e 16 anni.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita, giustiziate 7 persone per “terrorismo”
Esteri / Alain Delon, sequestrate 72 armi nella sua casa di campagna
Esteri / Arrestato a Mosca l’avvocato che ha aiutato la madre di Alexei Navalny a riavere il corpo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita, giustiziate 7 persone per “terrorismo”
Esteri / Alain Delon, sequestrate 72 armi nella sua casa di campagna
Esteri / Arrestato a Mosca l’avvocato che ha aiutato la madre di Alexei Navalny a riavere il corpo
Esteri / Trovati morti conduttore tv e il fidanzato steward: arrestato agente di polizia
Esteri / Biennale di Venezia: migliaia di artisti, curatori e direttori di musei chiedono di escludere Israele. Il ministro Sangiuliano: “No agli intolleranti”
Esteri / Francia: sequestrate 72 armi da fuoco ad Alain Delon
Esteri / Russia: l’attivista per i diritti umani Oleg Orlov condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per un post su Fb
Esteri / Principe William diserta una cerimonia importante, “ragioni personali”. Inglesi preoccupati
Esteri / Navalny, la portavoce del dissidente morto in Russia: “Nessuna agenzia funebre disponibile per i funerali”
Esteri / Truppe Nato in Ucraina? La Francia "non esclude nulla" ma la Svezia: "Kiev non l'ha chiesto”