Me
HomeEsteri

Per la prima volta dal 2013 in Libia si è giocata una partita di calcio internazionale

Di Alice Possidente
Pubblicato il 18 Nov. 2019 alle 16:52
Immagine di copertina
Immagine generica

Libia, per la prima volta dal 2013 si è giocata una partita di calcio internazionale

Per la prima volta, dal 2013, in Libia si è tenuta una partita di calcio internazionale. Sabato 16 novembre 2019 la squadra di calcio libica dell’Al Hilal ha giocato contro la formazione del Kenya del Gor Mahia, nella città di Bengasi, tornando così a far disputare una partita internazionale in Libia dopo sei anni.

Si è trattata della prima partita che ha coinvolto una squadra straniera che ha giocato al Benina Martyrs Stadium di Bengasi; l’ultima partita internazionale si era giocata nell’aprile 2013.

L’amichevole, che si è conclusa 1-1, è stata organizzata dai funzionari di Al Hilal, per dare inizio a un tentativo di revoca del divieto per club e squadre nazionali straniere di giocare negli stadi libici in vigore dal 2014. Il divieto era stato stato introdotto a causa dei disordini politici in corso in Libia.

“Abbiamo iniziato con un’importante evento e ora anche i funzionari dello sport libico devono investire – ha detto Fowzi Gaouda, vice presidente di Al Hilal – in modo che la Confederazione del calcio africano guardi a tali eventi e prenda misure serie, perché la Libia merita di giocare in casa”, ha continuato il vice presidente.

Il club keniano ha espresso la sua felicità per il viaggio in Libia e calciatori e team si sono detti soddisfatti dal loro arrivo fino alla fine della partita. Secondo la squadra keniana, questa visita ha rispecchiato il rapporto tra i due club.

Leggi anche: Il Cile annulla la partita contro il Perù: “Il nostro Paese ha priorità più importanti rispetto al calcio