Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Israele torna a colpire Gaza: è la più grande escalation dal conflitto di maggio 2021

Immagine di copertina
Credit: Ashraf Amra/APA Images via ZUMA Press Wire

Israele torna a colpire Gaza: è la più grande escalation dal conflitto di maggio 2021

Israele è tornata a colpire Gaza per la seconda volta questa settimana, nella più grande escalation armata dal conflitto dello scorso maggio, durato 11 giorni.

Nelle scorse ore, l’esercito israeliano ha condotto raid aerei contro la città di Gaza in risposta al lancio di un razzo dall’enclave palestinese, caduto nei pressi di una casa nei pressi di Sderot, nel sud di Israele. I missili israeliani hanno colpito una postazione militare e un complesso di tunnel “contenente sostanze chimiche utilizzate per la produzione di motori a razzo”. Secondo l’esercito israeliano, i raid avrebbero compromesso in maniera significativa la capacità di produzione di razzi dei palestinesi.

Le forze israeliane hanno dichiarato di aver rilevato inizialmente il lancio di numerosi razzi da Gaza, un errore del sistema di difesa antimissile Iron Dome (Cupola di ferro), che aveva scambiato colpi di arma da fuoco sparati dalla striscia per altri quattro razzi. In realtà, da Gaza stanotte sarebbe partito solo il razzo caduto a Sderot, i cui detriti hanno finito per danneggiare una macchina.

Quello della scorsa notte è il secondo attacco condotto in questa settimana da Israele. Già nella serata di lunedì, le forze israeliane avevano risposto al lancio di un razzo con raid aerei contro diversi siti militari di Hamas, il movimento islamista che controlla il territorio palestinese dal 2007. Tra questi anche una struttura che Hamas avrebbe usato per produrre armi. In entrambe le occasioni, il gruppo palestinese avrebbe lanciato missili antiaerei contro i jet israeliani, secondo quanto dichiarato dallo stesso esercito israeliano.

L’escalation militare segue quasi un mese di violenze tra israeliani e palestinesi, culminate negli scontri nella Spianata delle moschee, a Gerusalemme, in cui venerdì scorso sono rimasti feriti più di 150 palestinesi. Nelle ultime quattro settimane in totale almeno 36 persone hanno perso la vita nelle violenze. Poche ore prima degli ultimi raid, la polizia israeliana aveva impedito a manifestanti ultranazionalisti ebrei di avvicinarsi al quartiere musulmano della Città Vecchia a Gerusalemme est.

Anche a maggio dell’anno scorso, gli scontri nel complesso della Moschea Al-Aqsa avevano preceduto l’escalation militare, che secondo le Nazioni Unite ha portato alla morte di 261 palestinesi e 10 israeliani in soli 11 giorni di conflitto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, gli Usa: "Israele ha più o meno accettato"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, gli Usa: "Israele ha più o meno accettato"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”