Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Svolta storica in Irlanda del Nord: i nazionalisti dello Sinn Féin vincono per la prima volta le elezioni

Immagine di copertina

Irlanda del Nord, vincono i nazionalisti dello Sinn Féin: è la prima volta

Svolta storica in Irlanda del Nord: per la prima volta nella storia, infatti, i nazionalisti dello Sinn Féin hanno vinto le elezioni amministrative.

Partito politico di sinistra d’ispirazione socialista democratica e repubblicana, lo Sinn Féin è stato il braccio politico dell’Ira, il movimento paramilitare cattolico fautore dell’unificazione tra Ulster e Repubblica d’Irlanda attivo negli anni ’70, ’80 e ’90.

Il partito ha ottenuto la maggioranza relativa alla Camera di Belfast superando il Dup, il principale dei partiti unionisti protestanti, sia nella percentuale di voti (29% contro 21,3), che appunto nel numero dei seggi (21 contro 19).

“È un decisivo momento per la nostra politica e il nostro popolo – ha affermato la leader del partito Michelle O’Neill – Oggi s’inaugura una nuova era che credo offra a tutti noi l’opportunità di reimmaginare le relazioni in questa società sulla base dell’equità, sulla base dell’uguaglianza e sulla base della giustizia sociale”.

Lo Sinn Féin ora può ambire a guidare il nuovo governo nordirlandese e chiedere, come peraltro già fatto, l’incarico di premier per Michelle O’Neill, lasciando il ruolo di vicepremier agli unionisti.

Se non dovesse essere trovato un accordo tra le coalizioni, la gestione dell’amministrazione nordirlandese tornerebbe, così come prevede la legge, nelle mani del governo centrale, guidato da Boris Johnson.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo 32 anni, McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita 850 ristoranti
Esteri / Mosca: “Se Svezia e Finlandia nella Nato errore di vasta portata”
Esteri / Nato, al via esercitazioni con Finlandia e Svezia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo 32 anni, McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita 850 ristoranti
Esteri / Mosca: “Se Svezia e Finlandia nella Nato errore di vasta portata”
Esteri / Nato, al via esercitazioni con Finlandia e Svezia
Esteri / Usa, due sparatorie in poche ore: in California aggressione armata in chiesa e in un mercatino a Houston
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Putin: “Espansione della Nato è un problema”. Mosca: “Tregua per evacuare feriti Azovstal”
Esteri / Guerra in Ucraina, Di Maio: “Bisogna tenere aperto un canale con Mosca”
Esteri / Strage di Buffalo, anche Luca Traini tra i modelli citati dal 18enne suprematista bianco
Esteri / Britney Spears annuncia di aver perso il bambino che aspettava con Sam Ashgari
Esteri / Ucraina: i corpi di soldati russi caricati sui treni frigo | VIDEO
Esteri / Croazia, abortire è quasi impossibile: migliaia in piazza per protestare contro i medici obiettori