Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Svolta storica in Irlanda del Nord: i nazionalisti dello Sinn Féin vincono per la prima volta le elezioni

Immagine di copertina

Irlanda del Nord, vincono i nazionalisti dello Sinn Féin: è la prima volta

Svolta storica in Irlanda del Nord: per la prima volta nella storia, infatti, i nazionalisti dello Sinn Féin hanno vinto le elezioni amministrative.

Partito politico di sinistra d’ispirazione socialista democratica e repubblicana, lo Sinn Féin è stato il braccio politico dell’Ira, il movimento paramilitare cattolico fautore dell’unificazione tra Ulster e Repubblica d’Irlanda attivo negli anni ’70, ’80 e ’90.

Il partito ha ottenuto la maggioranza relativa alla Camera di Belfast superando il Dup, il principale dei partiti unionisti protestanti, sia nella percentuale di voti (29% contro 21,3), che appunto nel numero dei seggi (21 contro 19).

“È un decisivo momento per la nostra politica e il nostro popolo – ha affermato la leader del partito Michelle O’Neill – Oggi s’inaugura una nuova era che credo offra a tutti noi l’opportunità di reimmaginare le relazioni in questa società sulla base dell’equità, sulla base dell’uguaglianza e sulla base della giustizia sociale”.

Lo Sinn Féin ora può ambire a guidare il nuovo governo nordirlandese e chiedere, come peraltro già fatto, l’incarico di premier per Michelle O’Neill, lasciando il ruolo di vicepremier agli unionisti.

Se non dovesse essere trovato un accordo tra le coalizioni, la gestione dell’amministrazione nordirlandese tornerebbe, così come prevede la legge, nelle mani del governo centrale, guidato da Boris Johnson.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO