Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Almeno 250 miliziani dell’Isis sono stati uccisi in Iraq in una serie di raid statunitensi

Immagine di copertina

Nei bombardamenti oltre 40 veicoli sono andati distrutti. Se le cifre dovessero essere confermate, si tratterebbe dell'attacco più pesante mai registrato contro l'Isis

Almeno 250 jihadisti del sedicente Stato islamico sono stati uccisi in una serie di raid condotti dalla coalizione a guida statunitense nei pressi della città di Falluja. Nei bombardamenti oltre 40 veicoli sono andati distrutti. 

Se le cifre dovessero essere confermate, si tratterebbe dell’attacco più pesante mai registrato contro l’Isis. Pochi giorni fa l’esercito aveva annunciato la riconquista della città di Falluja, nelle mani dell’Isis dal gennaio del 2014. 

Le perdite territoriali del gruppo jihadista tuttavia non stanno facendo diminuire le preoccupazioni sulla sua capacità di compiere attacchi, soprattutto all’estero. 

La Turchia ha accusato l’Isis di essere il responsabile dell’attacco del 28 giugno all’aeroporto Ataturk di Istanbul. 

John Brennan, il capo della Cia, sostiene che nonostante i recenti successi della coalizione anti-Isis fatti in Siria e in Iraq, ci sia ancora “molta strada da fare prima di essere in grado di dire che abbiamo fatto dei progressi significativi nei loro confronti”. 

Oltre all’offensiva per riconquistare Falluja, anche un altro pesante attacco è stato lanciato contro i miliziani jihadisti nella città di Manbij, nel nord della Siria. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni