Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

India, si rompe ghiacciaio sull’Himalaya: diga distrutta, si temono fino a 150 morti

Immagine di copertina
Credit: Indu Time

Nel Nord dell’India un ghiacciaio sulla catena montuosa dell’Himalaya si è staccato e ha provocato la distruzione di una diga: si temono fino a 150 morti e centinaia di feriti. Il disastro naturale è avvenuto oggi, domenica 7 febbraio 2021, nello Stato indiano dell’Uttarakhand, a circa 500 chilometri della capitale Nuova Delhi.

La valanga causata dal distaccamento di una parte di ghiacciaio ha distrutto ponti, strade e la diga di una centrale idroelettrica, provocando così lo straripamento del fiume Alaknanda e una potente inondazione.

Tra le vittime si teme ci siano diverse decine di operai della centrale elettrica. Le autorità locali hanno disposto l’evacuazione dei villaggi che sorgono lungo il fiume.

“Il numero di vittime non è stato confermato ancora”, ma si teme siano morte 100-150 persone, ha dichiarato all’agenzia di stampa Reuters il governatore dell’Uttarakhand, Om Prakash.

L’Aeronautica indiana è intervenuta per contribuire alle operazioni di soccorso e sul posto è stato inviato l’esercito. Il vicino Stato dell’Uttar Pradesh, il più popoloso dell’India, ha disposto la massima allerta nelle aree lungo il fiume Alaknanda.

La zona dell’Uttarakhand è soggetta a inondazioni improvvise e smottamenti. Nel giugno 2013 una serie di precipitazioni record causarono inondazioni devastanti che fecero 6mila morti. Quel disastro viene ricordato come lo “tsunami himalayano”.

Leggi anche: “Il giorno in cui ho deciso che non avrei mai subito il ‘taglio’”: la testimonianza di Josephine sulle mutilazioni genitali femminili in Kenya

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan