Covid ultime 24h
casi +13.114
deceduti +246
tamponi +170.633
terapie intensive +58

India, il 56% della popolazione di Delhi ha già contratto il virus

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Feb. 2021 alle 13:16
52
Immagine di copertina
Un ambulatorio a Delhi Credits: ANSA

Oltre la metà della popolazione di Delhi e della sua regione ha contratto il Coronavirus: è quanto emerge da un sondaggio eseguito dal governo locale, riporta la Cnn.

Secondo l’indagine, effettuata su un campione di 28mila persone tra il 15 e il 23 gennaio, gli anticorpi sono stati rilevati nel 56,13 per cento della popolazione, ha detto il ministro della Sanità di Delhi, Satyendar Jain.

“Il sondaggio precedente aveva trovato una sieroprevalenza del 25-26 per cento – ha commentato Jain -. Ciò significa che Delhi si sta avvicinando all’immunità di gregge”.

Secondo il ministero della Sanità indiano nelle ultime 24 ore sono stati registrati 11.039 nuovi casi di Coronavirus a livello nazionale, per un totale di 10.777.284 contagi accertati dall’inizio della pandemia, inclusi 154.596 morti. Finora oltre quattro milioni di persone sono state vaccinate in India.

Leggi anche: 1. Covid, il colpo di grazia per il benessere degli italiani: aumentano le disuguaglianze e preoccupa il 2021; // 2. Covid, via libera dell’Aifa al vaccino di Astrazeneca in Italia; // 3. Dall’1 febbraio Italia quasi tutta gialla: 5 regioni arancioni; //4. Vaccini, l’Ue pubblica il contratto con Astrazeneca: “È chiarissimo, con ordini vincolanti” //5. Andrea Crisanti: “Per toglierci la mascherina ci vorranno due anni”// 6. Il dossier dei servizi segreti che allarma il governo: “Contagi sottostimati del 50%” // 7. Massimo Galli: “Le elezioni regionali tra le possibili cause della seconda ondata di Covid in Italia”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

52
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.