Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un traghetto si è arenato in Indonesia: ci sono 29 morti

Immagine di copertina

Alcune settimane prima un incidente simile era avvenuto nel lago Toba, dove è affondata un'imbarcazione con a bordo quasi 200 persone

Un traghetto con a bordo circa 140 passeggeri si è arenato durante una tempesta in Indonesia.

Al momento risultano morte 29 persone, mentre i dispersi sono 41, secondo quanto dichiarato dalle autorità.

L’episodio è avvenuto a 300 metri al largo dell’isola di Selayaer, in Indonesia.

Le immagini diffuse poco dopo l’incidente mostrano alcuni passeggeri terrorizzati che si aggrappano sul traghetto rovesciato, mentre altri si trovano in mare in attesa di aiuto.

Nei filmati, si vede che le onde hanno sommerso il ponte del traghetto, spazzando via camion e altri veicoli che si trovavano a bordo.

I soccorsi dei passeggeri sono stati resi difficili a causa dei forti venti e del mare mosso.

Il traghetto era partito dall’isola di Sulawesi, in Indonesia, per arrivare alla vicina Selayar.

Il traghetto trasportava anche 2 milioni di dollari destinato alla filiale di una banca per il pagamento di dipendenti pubblici.

È il secondo incidente che coinvolge un traghetto in Indonesia. Il 18 giugno un’imbarcazione con a bordo quasi 200 persone è affondata nel lago Toba, nella provincia di Sumatra, nel nord dell’Indonesia.

Il bilancio temporaneo era di tre morti e almeno 190 dispersi.

Giovedì 21 giugno il comandante dell’imbarcazione era stato arrestato dalla polizia indonesiana. Gli agenti avevano riferito che devono ancora interrogarlo perché l’uomo era sotto shock.

Incidenti marittimi di questo tipo non sono rari in Indonesia, dove molte persone utilizzano questo mezzo di trasporto per spostarsi nel paese.

I rischi che si verifichino casi simili aumentano dopo la fine del mese di digiuno del ramadan, quando milioni di persone decidono di mettersi in viaggio per tornare nelle loro città di origine.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco a Lesbo tra i richiedenti asilo: “Fermiamo questo naufragio di civiltà”
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco a Lesbo tra i richiedenti asilo: “Fermiamo questo naufragio di civiltà”
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana