Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:24
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il neonazista tedesco salvato da due migranti siriani

Immagine di copertina

Stefan Jagsh, candidato dell'Npd nel suo lander, è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale. Due migranti siriani lo hanno soccorso

Un candidato del partito di estrema destra nazionalista tedesco Npd è stato salvato da due migranti siriani arrivati in suo soccorso dopo che l’uomo, avendo perso il controllo dell’auto su cui viaggiava, si era schiantato contro un albero.

Stefan Jagsh, candidato del partito alle elezioni locali nell’Assia, uno dei lander tedeschi, è rimasto gravemente ferito nell’incidente avvenuto il 16 marzo nella strada tra i comuni di Altenstadt e Büdingen.

I due rifugiati lo hanno estratto dalle lamiere e gli hanno fornito il primo soccorso in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Jagsh è ancora in ospedale e le sue condizioni di salute sono buone.

Il leader di NPD nell’Assia, Jean Christoph Fiedler, in un’intervista al quotidiano locale Frankfurter Rundschau ha pubblicamente ringraziato i due siriani “per la loro buona azione”.

Una decisione insolita per un partito anti immigrazione vicino ai gruppi neonazisti, spesso accusato di essere razzista e antisemita. A marzo il parlamento tedesco ha fatto richiesta alla Corte costituzionale federale di mettere NPD fuori legge “perché costituisce una minaccia all’ordinamento democratico”.

Lo stesso Jagsh a gennaio aveva partecipato a una manifestazione di neonazisti durante la quale i rifugiati erano stati definiti “invasori”, “turisti dei sussidi” e offesi come “primati senza legge”.

Nonostante questo alle elezioni regionali del 7 marzo NPD ha ottenuto il 10,2% dei voti nel comune dove Jagsh era candidato, facendo leva sul risentimento di alcuni elettori per la politica dell’accoglienza della cancelliera Angela Merkel. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo