Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il presidente cinese Xi Jinping: a Hong Kong no a violenze per ripristinare l’ordine

Immagine di copertina
Il presidente cinese Xi Jinping

Il presidente cinese Xi Jinping: a Hong Kong no a violenze per ripristinare l’ordine

Per il presidente della Cina Xi Jinping l’obiettivo più urgente per Hong Kong, al momento, è quello di porre fine alle violenze e al caos e ripristinare l’ordine.

Lo ha detto ieri, giovedì 14 novembre 2019, all’undicesimo vertice BRICS (in cui hanno partecipato esponenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) che si è tenuto a Brasilia, capitale del Brasile.

Durante il suo intervento il presidente ha espresso chiaramente la posizione del governo cinese sulla situazione di Hong Kong. Xi Jinping ha aggiunto che le attività violente continue e radicali a Hong Kong calpestano seriamente lo stato di diritto e l’ordine sociale, disturbano la prosperità e la stabilità regionale e sfidano seriamente il principio “un Paese, due sistemi”.

Il presidente ha ribadito, inoltre, che il compito più urgente per Hong Kong resta quello di porre fine alle violenze e al caos e ripristinare l’ordine.

“Continueremo a sostenere fermamente il capo dell’esecutivo alla guida del governo della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, in modo che possa governare in conformità con la legge, seguiteremo a supportare la polizia di Hong Kong nell’applicazione rigorosa della legge e a sostenere gli organi giudiziari regionali per punire severamente i violenti criminali”, ha dichiarato il Presidente cinese.

Xi Jinping ha detto che il governo del Paese asiatico ha una ferma determinazione per la protezione della sovranità, della sicurezza e degli interessi di sviluppo nazionali, attuando la linea politica “un Paese, due sistemi” e opponendosi a qualsiasi forza esterna che abbia intenzione di interferire negli affari di Hong Kong.

Leggi anche: 
Hong Kong, poliziotti sparano sui manifestanti: ferito un 21enne, è in gravi condizioni

Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda