Hong Kong, polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti nel 17esimo weekend di proteste anti-governative

Domani la governatrice di Hong Kong Carrie Lam guiderà una delegazione in missione a Pechino per i 70 anni dalla fondazione della Repubblica popolare cinese

Di Anna Ditta
Pubblicato il 29 Set. 2019 alle 12:44 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:03
24
Immagine di copertina
Credit: Manan VATSYAYANA / AFP

Hong Kong, polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti

Non si placano gli scontri a Hong Kong dove nella giornata di oggi, domenica 29 settembre, migliaia di persone hanno partecipato alla marcia contro i totalitarismi, nonostante il divieto di manifestare. La polizia ha usato i lacrimogeni e lo spray al peperoncino contro i manifestanti pro-democrazia a Harcourt Road, all’Admiralty.

Al termine della marcia, che è proseguita da Causeway Bay fino al centro dell’isola di Hong Kong, ad Admiralty, dove si trovano le sedi istituzionali, ci sono stati numerosi arresti da parte della polizia.

Alla stazione della metropolitana di Wan Chai centinaia di manifestanti vestiti di nero, con indosso maschere e caschi, hanno costruito barriere con cestini dell’immondizia e canne di bambù per “resistere” agli assalti della polizia.

Le forze dell’ordine hanno messo in campo le unità speciali, i ‘raptor’, in risposta al continuo lancio di oggetti e dei tentativi dei dimostranti per scavalcare barriere erette a difesa dei palazzi governativi e del Parlamento.

È ormai il 17esimo weekend di proteste anti-governative, e mancano pochi giorni dal 70esimo anniversario dalla fondazione della Repubblica popolare cinese. A Victoria Peak invece è stata organizzata una contro-manifestazione dove i partecipanti hanno cantato l’inno nazionale cinese.

Oltre alla marcia contro i totalitarismo dove la polizia ha usato i lacrimogeni, sono in corso oggi anche una manifestazione di protesta sulla penisola di Kowloon e una marcia degli studenti delle scuole superiori nell’area di Tsuen Wan.

Hong Kong, la governatrice Lam a Pechino per i 70 anni dalla fondazione della Repubblica popolare cinese

Domani la governatrice di Hong Kong Carrie Lam guiderà una delegazione in missione a Pechino per la partecipazione alle attività celebrative del primo ottobre, in vista dei 70 anni della fondazione della Repubblica popolare.

La delegazione sarà composta da oltre 240 persone provenenti da diversi settori, come si legge in una nota del governo di Hong Kong. Il ritorno della governatrice Lam a Hong Kong è atteso nella serata del primo ottobre via Shenzhen.

La decisione creerà tensioni e critiche nel mezzo delle proteste pro-democrazia contro governo locale e di Pechino.

Esclusivo: Hong Kong, TPI in piazza tra i manifestanti per documentare gli scontri con la polizia

Cosa sta succedendo a Hong Kong e perché i cittadini stanno protestando

24
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.