Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

I paesi del Golfo dichiarano Hezbollah un’organizzazione terroristica

Immagine di copertina

Le sei monarchie hanno detto di aver preso la decisione perché i miliziani libanesi stavano reclutando giovani dei paesi del Golfo per atti terroristici

I sei stati membri del Consiglio di cooperazione del Golfo, un’organizzazione che comprende Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar, hanno dichiarato Hezbollah un’organizzazione terroristica.

Gli stati del Golfo già nel 2013 avevano imposto sanzioni contro i membri del movimento sciita armato che ha sede in Libano, come rappresaglia all’intervento del gruppo nella guerra civile siriana a sostegno del governo di Bashar al-Assad. 

Il segretario generale Abdullatif al-Zayani ha detto che le sei monarchie hanno intrapreso la mossa perché “i miliziani reclutavano giovani dei paesi del Golfo per atti terroristici”.

Hezbollah è sostenuta dall’Iran, il rivale regionale dell’Arabia Saudita, con il quale i rapporti sono peggiorati all’inizio del 2016. Le due nazioni si trovano su posizioni opposte nei conflitti sia in Siria che Yemen.

Riyadh starebbe conducendo “una revisione globale delle sue relazioni con la repubblica libanese”, ha detto un anonimo funzionario saudita.

Ha citato in particolare il rifiuto del Libano di unirsi alla Lega araba e all’Organizzazione della cooperazione islamica nel condannare gli attacchi contro le missioni diplomatiche saudite in Iran nel mese di gennaio 2016. 

Riyadh aveva deciso di tagliare i rapporti diplomatici con Teheran, dopo che i manifestanti avevano dato fuoco alla sua ambasciata e a un consolato, in seguito all’esecuzione da parte dell’Arabia Saudita di un religioso sciita di primo piano.

–LEGGI ANCHE: CHI SONO SUNNITI E SCIITI

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: uccise 21 persone, tra cui 19 bambini
Esteri / Lo sfogo della rifugiata ucraina scappata con l’uomo che l’aveva accolta: “Non sono una sfasciafamiglie”
Esteri / Guerra in Ucraina, forze russe avanzano a est: “Sfondate difese ucraine nel Luhansk”. USA, stop all'esenzione: più vicino il default russo