Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Harvey Weinstein, confermata la condanna per stupro. Respinto il ricorso dell’ex produttore

Immagine di copertina
Credit: EPA/JASON SZENES

Harvey Weinstein, confermata la condanna per stupro. Respinto il ricorso dell’ex produttore

Il processo simbolo del MeToo regge anche alla prova dei ricorsi: ieri è stata confermata la sentenza a 23 anni per Harvey Weinstein, il celebre produttore di Hollywood condannato nel 2020 per stupro e violenze.

Una giuria di cinque persone ha respinto il ricorso dei legali di Weinstein, che contestava al giudice di primo grado di aver avallato testimonianze su accuse estranee al caso. Il fondatore della Miramax, produttore di classici come Pulp Fiction e Shakespeare in Love, potrà ancora rivolgersi presso la Corte d’appello di New York, la massima corte nello stato. Presto tuttavia Weinstein dovrà andare a processo in California dove è stato estradato l’anno scorso. Qui dovrà rispondere di presunti abusi commessi nei confronti di cinque donne tra il 2004 e il 2013 a Los Angeles e Beverly Hills.

Nel processo di New York invece, l’ex produttore è stato condannato per aver costretto nel 2006  un’assistente alla produzione a subire un rapporto orale e per aver stuprato un’aspirante attrice nel 2013. È stato invece assolto dalle accuse di stupro e violenze nei confronti dell’attrice Annabella Sciorra, risalenti agli anni ’90.

La decisione segue il verdetto in parte favorevole a Johnny Depp nella causa contro l’ex moglie Amber Heard e altre decisioni viste come un parziale passo indietro dagli attivisti del movimento MeToo, come il rilascio dell’attore Bill Cosby, il primo condannato dell’epoca MeToo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, dimissioni a raffica dal governo Johnson: “Ha le ore contate”
Esteri / Forbes, Rihanna è la più giovane miliardaria degli Stati Uniti. Ma non grazie alla musica
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, dimissioni a raffica dal governo Johnson: “Ha le ore contate”
Esteri / Forbes, Rihanna è la più giovane miliardaria degli Stati Uniti. Ma non grazie alla musica
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Esteri / Estradato dal Brasile il boss Rocco Morabito, deve scontare 30 anni di carcere
Esteri / Guerra in Ucraina, Ankara verso confisca del grano sul cargo russo. Di Maio: "Rafforzamento Nato dimostra fallimento Putin"
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois