Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La guerra civile in Libia cinque anni dopo

Immagine di copertina

Il 17 febbraio 2011 iniziava un conflitto tra le forze del Colonnello Muammar Gheddafi e i ribelli. Uno scontro mai realmente finito e che ancora oggi perdura

Esattamente cinque anni fa, il 17 febbraio 2011, iniziava la guerra civile in Libia, dando inizio a uno scontro tra le forze lealiste di Muammar Gheddafi e quelle dei rivoltosi, riunite nel Consiglio nazionale di transizione. Quel conflitto, di fatto, non è mai realmente finito e ancora oggi la situazione è nel caos più totale.

In Libia ci sono due governi, uno solo dei quali è riconosciuto dalla comunità internazionale. Nel mezzo tribù e fazioni fanno il bello e il cattivo tempo, insieme alla costante minaccia dell’Isis sul territorio. Ciononostante, a metà febbraio è stato nominato un nuovo governo di unità nazionale, che però dovrà essere approvato dal parlamento di Tobruk. 

Qui di seguito una lista di articoli che dovreste leggere per comprendere la situazione

– LA LIBIA QUATTRO ANNI DOPO GHEDDAFI La Libia, quattro anni dopo la caduta del dittatore Gheddafi, si trova oggi allo stato di natura. Il commento di Carlo Brenner

– L’INTERVENTO DELL’ITALIA IN LIBIA È POSSIBILE? L’analisi di Arturo Varvelli 

– COSA SUCCEDE IN LIBIA In seguito alla caduta di Gheddafi, abbiamo raccontato senza giri di parole la situazione in Libia, sempre più frammentata

– COME UN INTELLETTUALE DA SALOTTO HA PORTATO LA LIBIA NEL CAOS La Libia di Gheddafi, nonostante tutto, era molto meglio di quella di oggi: un Paese nel caos portato alla capitolazione da un filosofo francese alla ricerca di brividi

– PERCHÉ C’È BISOGNO DI UN GOVERNO IN LIBIA L’analisi di Michela Mercuri

– COSA FARE CON LA LIBIA L’opinione di Abdul Magid Breish, presidente della Libyan Investment Authority

– FOTORACCONTO DEI MURALES DI TRIPOLI 4 ANNI DOPO GHEDDAFI A quattro anni dalla caduta del regime di Gheddafi in Libia, i graffiti di Tripoli sono espressione di sfogo e libertà

– LA CITTADINA IN LIBIA DOVE REGNA LA PACE Si chiama Bani Walid, ed è a sud di Tripoli. Nonostante il caos generale della Libia, qui la comunità locale è riuscita a trovare l’ordine grazie a un gruppo di volontari  

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”