Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Francia, rogo nella cattedrale di Nantes: organo distrutto. Aperta un’inchiesta per incendio doloso

Immagine di copertina
Foto da Twitter

Aggiornamento del 19/07/2020, ore 10:30 – Fermato l’uomo incaricato di chiudere la Cattedrale di Nantes prima che scoppiasse l’incendio, al momento sta rispondendo alle domande degli inquirenti. La polizia di Nantes sta indagando per rogo doloso: l’uomo che aveva il compito di chiudere la Chiesa era un volontario. I danni arrecati alla Cattedrale sono molti.

 

Un incendio è scoppiato nella cattedrale di Nantes, nel Nord-Ovest della Francia. Lo hanno reso noto i pompieri. L’incendio “è stato circoscritto”, secondo quanto reso noto dai vigili del fuoco in un briefing. Sul posto sono intervenuti un centinaio di pompieri. Le fiamme hanno completamente distrutto l’organo della chiesa. Ma lo scenario del rogo della cattedrale di Nantes “non è comparabile a quello di Notre Dame”, hanno dichiarato i pompieri intervenuti.

La procura di Nantes ha aperto un’inchiesta per “incendio doloso” a seguito del rogo scoppiato questa mattina nella cattedrale. Sono stati identificati tre punti di origine delle fiamme, il che suggerisce la pista criminale. “Uno a livello del grande organo, uno a destra e l’altro a sinistra della navata”, ha spiegato il pm di Nantes, Pierre Sennès.

Non è la prima volta che la cattedrale di Nantes viene colpita da un incendio. Il 28 gennaio 1972, il tetto della cattedrale gotica di San Pietro e San Paolo fu devastato dalle fiamme, scoppiate a seguito di lavori. Per riaprirla al culto furono necessari oltre 13 anni, fino al maggio 1985.

La Cattedrale di San Pietro e Paolo di Nantes, costruita in oltre 450 anni, dal 1434 al 1891, è celebre per il suo stile gotico. È classificata monumento storico dal 1862.

La Francia è già stata colpita duramente dall’incendio che ha distrutto una parte della cattedrale di Notre Dame, a Parigi, ad aprile 2019. Nel 2015, sempre a Nantes, un gravissimo incendio distrusse i tre quarti del tetto della basilica di Saint Donatien et Sain Rogatien, del XIX secolo.

Leggi anche: Coronavirus, deputato leghista risponde ai francesi con la pizza bruciata Notre Dame: polemica sul web

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra Israele-Hamas, le ultime notizie.
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra Israele-Hamas, le ultime notizie.
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"