Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Florida, un Boeing 737 va fuori pista e finisce in un fiume

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 4 Mag. 2019 alle 09:35 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:23
0
Immagine di copertina
Credit: AFP

Florida Boeing 737 – In Florida, negli Stati Uniti un Boeing 737 della Miami Air International è finito fuori pista a Jacksonville ed è precipitato su un fiume.

L’incidente è avvenuto intorno alle 21.43 locali, le 3.43 di sabato 4 maggio mattina italiana, durante una tempesta.

Era in corso una forte perturbazione, e il jet charter privato partito da Guantanamo, Cuba, aveva a bordo circa 143 passeggeri tra militari e civili legati in qualche modo alle forze armate. Stava cercando di atterrare, ma il forte vento e la pioggia hanno dirottato l’aereo sul fiume, il St. Johns River.

Non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente, ma non ci sono vittime. Sono stati salvati 136 passeggeri e 21 sono rimasti feriti, ma le condizioni non sono gravi.

“L’aereo ha letteralmente colpito il terreno e ha rimbalzato, era chiaro che il pilota aveva perso il controllo. Poi si è sollevato a destra, a sinistra e ha rimbalzato di nuovo. È stato spaventoso”, ha raccontato alla Cnn un passeggero, l’avvocato Cheryl Bormann.

“Eravamo in acqua. Non capivamo dove, se fosse un fiume o l’oceano, e stava continuando a piovere. C’erano tuoni e lampi. Alla fine qualcuno è arrivato e ha gonfiato una scialuppa di salvataggio”, ha proseguito l’uomo.

Sully: tutto quello che c’è da sapere sul film di Clint Eastwood

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.