Covid ultime 24h
casi +22.865
deceduti +339
tamponi +339.635
terapie intensive +64

Usa, si finge un rapinatore per un video su Youtube: 20enne ucciso a colpi d’arma da fuoco

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 10 Feb. 2021 alle 18:18
560
Immagine di copertina

Si finge rapinatore per un video su Youyube: 20enne ucciso a colpi di pistola

Un 20enne si finge un rapinatore per realizzare un video su Youtube, ma viene ucciso a colpi di pistola: è quanto accaduto all’esterno di un parco giochi a Nasville, nel Tennessee, negli Usa.

Secondo quanto ricostruito dai media locali, Timothy Wilks, questo il nome della vittima, era intenzionato a realizzare un “prank video”, ovvero un filmato in cui si organizzano scherzi ai danni di persone comuni.

Per questo motivo, Timothy e un suo amico hanno deciso di inscenare per scherzo delle finte rapine riprendendo in un video le reazioni terrorizzate dei passanti.

Lo youtuber e il suo complice, quindi, armati di coltello hanno iniziato a minacciare e spaventare le persone, inscenando delle vere e proprie rapine ai loro danni.

Uno di loro, però, ha estratto la pistola a fatto fuoco, uccidendo lo youtuber. Sul posto in breve tempo sono arrivati i soccorsi, ma per il 20enne non c’è stato nulla da fare.

“Credevo di essere davvero vittima di una rapina, gli ho sparato per legittima difesa” ha dichiarato David Starnes, il 23enne che ha fatto fuoco.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Secondo quanto riferito dalla Bbc, l’uomo non è al momento indagato e la polizia sarebbe intenzionata a chiudere il caso come un “incidente”.

Leggi anche: Trovata morta a 25 anni la modella Kasia Lenhardt, ex di J. Boateng

560
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.