Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Francia, esplosione in un edificio dell’università di Lione

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 17 Gen. 2019 alle 11:23 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 23:36
0

La mattina del 17 gennaio 2019 è stata segnalata una forte esplosione nel campus di Lione, in Francia, secondo quanto riferito dall’emittente BFMTV.

L’esplosione ha causato un incendio che ha devastato una biblioteca e il terrazzo dell’edificio.

Secondo le prime indagini, l’incendio sarebbe correlato al lavoro di impermeabilizzazione che si stava eseguendo pochi momenti prima e l’esplosione sarebbe stata causata dalla combustione di diverse bombole di gas che erano state depositate sul terrazzo.

Gli edifici circostanti sono stati evacuati e non ci sono state vittime: solo una persona risulta lievemente ferita.

L’Università di Lione 1 consiglia di rimanere a più di 100 metri dal luogo dell’incidente e assicura che i soccorsi sono intervenuti per domare le fiamme.

L’esplosione a Parigi – L’esplosione avvenuta nel campus dell’università di Lione non ha fatto vittime, ma si tratta del secondo episodio in poco tempo in Francia.

Il 12 gennaio 2019 una forte esplosione è avvenuta nel nono arrondissement di Parigi, quartiere Opera, alle 9 di mattina: il bilancio è stato di quattro morti e una trentina di feriti.

Il quarto corpo è stato estratto dalle macerie nella mattinata di domenica 13 gennaio: si tratta di una donna. Le altre due vittime sono due pompieri e una turista spagnola.

Le autorità hanno subito parlato di un incendio in un panificio di Rue de Trevise, cui ha fatto seguito una grossa esplosione. La ipotesi più accreditata è stata fin dal principio quella di una fuga di gas.

Tra i ferirti c’era anche una ragazza italiana che da pochi mesi si trovava a Parigi: Angela Grignano è stata sottoposta a diversi interventi e i medici sono riusciti a salvare la gamba della giovane. In un primo momento a causa delle ferite riportate si temeva che si dovesse ricorrere all’amputazione dell’arto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.