Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elon Musk apre al ritorno di Trump su Twitter: “Errore bloccarlo, io rimuoverei il divieto”

Immagine di copertina

A pochi giorni dall’acquisto di Twitter per 44 miliardi di dollari, Elon Musk ha detto la sua sulla censura del profilo di Trump dopo l’assalto a Capitol Hill. “Vietare Twitter a Donald Trump è stato un errore”, ha dichiarato durante una conferenza organizzata dal Financial Times. Un annuncio che è arrivato senza sorprese perché, da quando ha ufficializzato l’operazione, il patron di Tesla e SpaceX ha annunciato di voler garantire sul social la piena “libertà di espressione”, il che potrebbe implicare appunto una sorta di “liberi tutti” agli account vietati perché ritenuti pericolosi.

“I divieti permanenti dovrebbero essere estremamente rari. Penso che non fosse corretto bandire Donald Trump penso che sia stato uno sbaglio perché ha alienato gran parte del Paese e alla fine non ha cancellato del tutto la voce di Trump”, ha detto l’imprenditore. Tra qualche mese, quando l’acquisto andrà definitivamente in porto, Musk potrebbe dunque rimuovere il divieto imposto all’ex presidente americano dai manager di Twitter per aver diffuso messaggi incendiari tra i militanti responsabili di aver messo a ferro e fuoco il campidoglio di Washington il 6 gennaio 2021.

Una scelta, quella della censura, “moralmente sbagliata e totalmente stupida” secondo il fondatore di SpaceX. “I singoli post potrebbero essere nascosti e le persone potrebbero essere sospese solo temporaneamente se dicono qualcosa che è illegale oppure distruttivo per il mondo”, ha osservato, perché i divieti permanenti “minano la fiducia in Twitter”.

Ma qualora il fondatore di Tesla dovesse riabilitare l’ex presidente Usa su Twitter, non è detto che questo accetti. Già settimane fa il Tycoon ha dichiarato di non avere intenzione di tornare sul social che lo ha censurato, e di preferire quello fondato dalla sua società dopo il ban successivo ai fatti di Capitol Hill, Truth Social. “Non andrò su Twitter, rimarrò su Truth” ha fatto sapere Trump a Fox News. “Spero che Elon compri Twitter perché farà dei miglioramenti ed è un brav’uomo, ma rimarrò su Truth”, ha aggiunto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Di Maio: “Bisogna tenere aperto un canale con Mosca”
Esteri / Strage di Buffalo, anche Luca Traini tra i modelli citati dal 18enne suprematista bianco
Esteri / Britney Spears annuncia di aver perso il bambino che aspettava con Sam Ashgari
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Di Maio: “Bisogna tenere aperto un canale con Mosca”
Esteri / Strage di Buffalo, anche Luca Traini tra i modelli citati dal 18enne suprematista bianco
Esteri / Britney Spears annuncia di aver perso il bambino che aspettava con Sam Ashgari
Esteri / Ucraina: i corpi di soldati russi caricati sui treni frigo | VIDEO
Esteri / Croazia, abortire è quasi impossibile: migliaia in piazza per protestare contro i medici obiettori
Esteri / “Non avvicinatevi al tavolo…”: la “vendetta” dei Maneskin verso la Francia
Esteri / In nomine Putin: Kirill, il chierichetto dello Zar che giustifica la guerra in Ucraina
Esteri / Usa, 18enne uccide 10 persone in un supermercato di Buffalo in diretta streaming: è un “suprematista bianco”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "I negoziati non possono riguardare i miliziani Azov". Svezia, partito al governo approva candidatura Nato
Economia / Cingolani: “Siamo in economia di guerra, non di mercato”