Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elon Musk minacciato dalla Russia scherza su Twitter: “Se dovessi morire…”

Immagine di copertina

Elon Musk minacciato dalla Russia scherza su Twitter: “Se dovessi morire…”

“Se dovessi morire in circostanze misteriose, è stato bello conoscervi”. Lo ha scritto – su Twitter – Elon Musk, che del social network è appena diventato unico proprietario dopo un’offerta di 44 miliardi di dollari. L’uomo più ricco del mondo ha avvertito i suoi 91,5 milioni di follower in seguito a un comunicato diffuso da Dmitri Rogozin, capo dell’Agenzia spaziale russa. “I terminali Starlink di Elon Musk sono stati consegnati ai militanti del battaglione nazista Azov e ai marine ucraini a Mariupol con degli elicotteri – sostiene Rogozin -. Stando alle informazioni in nostro possesso, la consegna è stata effettuata dal Pentagono. Elon Musk, dunque, è coinvolto nel sostegno delle forze fasciste in Ucraina. E per questo, Elon, ne risponderai come un adulto. Non importa quanto farai lo sciocco”.

Rogozin si riferisce ai terminali Starlink di SpaceX che garantiscono una connessione satellitare a banda larga. Poco dopo l’invasione della Russia, Elon Musk ha inviato numerosi terminali in Ucraina per aiutare il governo di Zelensky a ristabilire la connessione internet nel Paese. All’inizio della guerra, come ha scritto anche il Washington Post, decine di migliaia di modem satellitari sono stati hackerati dalla Russia. Il 26 marzo scorso Elon Musk scriveva che Starlink, invece, ha resistito a tutti gli attacchi hacker. Un’affermazione confermata poi da un importante ufficiale del Pentagono. Non esiste nessuna prova a sostegno di ciò che afferma Rogozin riguardo la consegna avvenuta a Mariupol e il coinvolgimento del Pentagono. Tuttavia non è escluso che i satelliti Starlink abbiano un ruolo cruciale nella resistenza ucraina, come ha scritto in passato il quotidiano britannico The Telegraph: il sistema offerto a Kiev da Elon Musk consentirebbe di guidare i droni che poi bombardano i carri armati, gli altri mezzi e le installazioni degli aggressori.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Di Maio: “Bisogna tenere aperto un canale con Mosca”
Esteri / Strage di Buffalo, anche Luca Traini tra i modelli citati dal 18enne suprematista bianco
Esteri / Britney Spears annuncia di aver perso il bambino che aspettava con Sam Ashgari
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Di Maio: “Bisogna tenere aperto un canale con Mosca”
Esteri / Strage di Buffalo, anche Luca Traini tra i modelli citati dal 18enne suprematista bianco
Esteri / Britney Spears annuncia di aver perso il bambino che aspettava con Sam Ashgari
Esteri / Ucraina: i corpi di soldati russi caricati sui treni frigo | VIDEO
Esteri / Croazia, abortire è quasi impossibile: migliaia in piazza per protestare contro i medici obiettori
Esteri / “Non avvicinatevi al tavolo…”: la “vendetta” dei Maneskin verso la Francia
Esteri / In nomine Putin: Kirill, il chierichetto dello Zar che giustifica la guerra in Ucraina
Esteri / Usa, 18enne uccide 10 persone in un supermercato di Buffalo in diretta streaming: è un “suprematista bianco”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "I negoziati non possono riguardare i miliziani Azov". Svezia, partito al governo approva candidatura Nato
Economia / Cingolani: “Siamo in economia di guerra, non di mercato”