Elezioni Spagna 2019: vincono i socialisti di Sanchez, crollo di Ciudadanos, vola la destra di Vox

Di Laura Melissari
Pubblicato il 10 Nov. 2019 alle 21:15 Aggiornato il 11 Nov. 2019 alle 06:34
105
Immagine di copertina

Elezioni Spagna 2019: Socialisti di Sanchez vincono, crollo di Ciudadanos, vola la destra di Vox

Domenica 10 novembre 2019 si sono tenute le elezioni anticipate in Spagna a meno di 7 mesi dalla consultazione elettorale precedente, dopo la quale era stato impossibile formare un governo. I risultati danno la vittoria dei socialisti di Sanchez, il crollo di Ciudadanos e il boom della destra, in particolare di Vox.

Il 23 settembre, appurata l’impossibilità di trovare una maggioranza, il re Felipe VI ha sciolto anticipatamente le Camere e sono state convocate le nuove elezioni. I vari tentativi di formare un governo da parte di Pedro Sanchez, vincitore delle elezioni di aprile sono tutti naufragati, aprendo la strada all’unica alternativa possibile: il ritorno alle urne. Quelle del 10 novembre 2019 sono le quarte elezioni in 4 anni. Ma chi ha vinto le elezioni in Spagna?

“Se non capite la crisi catalana e l’esumazione di Franco non potete comprendere l’avanzata di Vox in Spagna”: parla a TPI l’esperto Casals

La diretta dell’inviato di TPI da Madrid, Romolo Tosiani:

Qui di seguito la distribuzione dei seggi dopo le elezioni di domenica 10 novembre 2019:

Partito Socialista Operaio Spagnolo: 120 seggi (28,0 per cento dei voti)
Partito Popolare: 88 seggi (20,8 per cento)
Ciudadanos: 10 seggi (6,8 per cento)
Unidos Podemos: 35 seggi (12,8 per cento)
Vox: 52 seggi (15,1 per cento)
Sinistra Repubblicana di Catalogna – Sovranisti: 13 seggi (3,6 per cento)
Mas Pais: 3 seggi (2,4 per cento)
Junts per Catalunya: 8 seggi (2,2 per cento)
Partito Nazionalista Basco: 7 seggi
Euskal Herria Bildu: 5 seggi
Coalizione Canaria – Partito Nazionalista Canario: 2 seggi

I risultati delle elezioni del 28 aprile 2019

Ecco la distribuzione dei seggi dopo le elezioni del 28 aprile 2019:

Partito Socialista Operaio Spagnolo: 123 seggi
Partito Popolare: 66 seggi
Ciudadanos: 57 seggi
Unidos Podemos: 35 seggi
Vox: 24 seggi
Sinistra Repubblicana di Catalogna – Sovranisti: 15 seggi
En Comú Podem: 7 seggi
Junts per Catalunya: 7 seggi
Partito Nazionalista Basco: 6 seggi
Euskal Herria Bildu: 4 seggi
Coalizione Canaria – Partito Nazionalista Canario: 2 seggi
Navarra Suma: 2 seggi
Compromís (Blocco Nazionalista Valenciano): 1 seggio
Partido Regionalista de Cantabria: 1 seggio

Elezioni Spagna: la mappa dei risultati elettorali del 2016 e del 2019 a confronto

Qui invece la distribuzione dei 208 seggi assegnati in Senato:

Partito Socialista Operaio Spagnolo: 121 seggi
Partito Popolare: 56 seggi
Sinistra Repubblicana di Catalogna – Sovranisti: 11 seggi
Partito Nazionalista Basco: 9 seggi
Ciudadanos: 4 seggi
Navarra Suma (UPN): 3 seggi
PDeCAT: 2 seggi
Euskal Herria Bildu (EA): 1 seggio
ASG: 1 seggio

105
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.