Una donna partorisce un figlio e un mese dopo altri due gemelli: la storia assurda di una 20enne

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 29 Mar. 2019 alle 09:06 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:26
0
Immagine di copertina

Arifa Sultana, una ragazza bengalese di 20 anni, ha partorito un figlio e circa un mese dopo altri due gemelli. Ventisei giorni dopo il parto del primo figlio, la 20enne ha messo al mondo due gemelli.

“Quando la paziente è arrivata in ospedale abbiamo eseguito un’ecografia e abbiamo scoperto che c’erano due bambini gemelli. Eravamo molto scioccati e sorpresi”, ha raccontato la dottoressa Sheila Poddar, ginecologa dell’ospedale Ad-Din a Dacca.

“Essendo molto poveri, la ventenne e il marito non avevano mai effettuato un’ecografia prima del parto del loro primogenito. Nonostante la sorpresa inaspettata, la madre e i figli sono stati dimessi dall’ospedale in perfetta salute”, ha aggiunto la specialista.

Secondo quanto riporta l’Independent, Sultana aveva due uteri, questa anomalia è chiamata utelus didelphys, utero didelfo. Il primo bambino e i gemelli sono stati infatti concepiti e cresciuti in uteri separati.

Che cos’è l’utero didelfo?

L’utero didelfo, o doppio utero, è un’anomalia congenita dell’utero. Secondo il ginecologo della GynaeMD Clinic di Singapore Christopher Ng, “l’utero didelfo è una malformazione uterina non così rara come la gente pensa. Se fosse stata fatta un’ecografia preventiva sarebbe apparso subito ovvio constatare la presenza di due uteri. È probabile che tre ovuli siano stati fecondati contemporaneamente durante il periodo fertile della donna che ha portato alla nascita di tre embrioni”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.