Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Non sento niente”: l’incredibile storia della donna che non prova dolore

Immagine di copertina
Jo Cameron

Vive in uno stato di “paradisiaca felicità, ottimismo e tranquillità”: non prova dolore fisico né psicologico. Protagonista è Jo Cameron, una donna scozzese di 65 anni che, grazie a due modifiche genetiche – di cui una ancora sconosciuta – vive senza provare emozioni.

A scoprire la condizione della donna è un team di genetisti della University College di Londra e dell’Università di Oxford. A scriverne è il Journal of Anaesthesia. Il caso della 65enne era arrivato all’attenzione del team di specialisti dopo che la donna aveva subito una operazione alla mano, confessando ai medici di non provare alcun dolore post operatorio.

Jo Cameron negli anni non aveva mai fatto caso a quel dono straordinario. Eppure c’erano stati molti episodi in cui quella straordinaria capacità di “resistere” al dolore si era manifestata. Una volta la donna si era gravemente ustionata usando il forno, ma non si era accorta della pelle bruciata se non quando ha iniziato ad avvertire uno strano odore di carne bruciata.

Nella sua storia clinica, inoltre, i medici sono riusciti a rintracciare che mai alla donna erano stati prescritti degli antidolorifici.

In un’intervista rilasciata alla BBC Health, Jo ha rivelato che guardandosi indietro “mi sono poi resa conto che non ho mai avuto necessità di analgesici”, senza però chiedersi per quale motivazione non avesse mai fatto ricordo agli antidolorifici.

“Sei quel che sei finché qualcuno non ti fa notare che sei diversa. Non te ne rendi conto. Io mi sentivo solo un’anima felice, inconsapevole che vi fosse qualcosa di differente in me”, ha raccontato ancora la donna.

“È chiamato il gene della felicità o della smemoratezza. Per tutta la mia vita ho infastidito gli altri perché ero sempre felice e anche molto smemorata, adesso ho un buon motivo per esserlo”, ha affermato Jo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte