Donna italiana uccisa in Giamaica: si indaga su un possibile agguato al marito

Una donna di 46 anni è stata uccisa insieme al marito nella sua casa in Giamaica. Si avvalora la tesi di un feroce delitto per ragioni, forse, legate all'attività imprenditoriale dell'uomo

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 1 Dic. 2019 alle 16:00 Aggiornato il 1 Dic. 2019 alle 16:01
30
Immagine di copertina

Patrizia Besio, 46enne di Poggiridenti (Sondrio) è stata ammazzata nella sua casa a Negril, località turistica in Giamaica.

La vittima da anni si era trasferita in Giamaica dove viveva con il marito Osbourne Richards, 49enne, anche lui rimasto ucciso in un agguato che presenta ancora molte domande.

I due cadaveri sono stati trovati nella mattina di venerdì 29 novembre intorno alle 12.

La notizia ha raggiunto questa mattina la Valtellina e, particolare, la comunità di Poggiridenti, dove Patrizia Besio era conosciuta e dove abitano i suoi familiari.

Sull’accaduto indagano ora le forze dell’ordine locali, che hanno trovato la donna italiana e suo marito giamaicano uccisi da colpi di arma da fuoco con i polsi legati e la loro casa sottosopra, con alcuni oggetti mancanti come il frigorifero.

La pista imboccata dagli inquirenti locali è quella della rapina sfociata in un duplice omicidio ma si avvalora anche la tesi di un feroce delitto per ragioni, forse, legate all’attività imprenditoriale dell’uomo e al tentativo di depistaggio nell’indagine con la sparizione soltanto di un frigorifero e di un televisore con apparati elettronici.

La casa è stata messa sottosopra e la polizia locale ha raccolto diverse testimonianze che hanno riferito di avere udito alcuni colpi d’arma da fuoco provenire dall’abitazione in cui, nella notte, è avvenuta l’irruzione dei malviventi. Ma le indagini sono alle prime battute e tutte le ipotesi, al momento, restano aperte, compresa quella iniziale della rapina finita nel sangue.

L’ambasciata italiana ha informato la Farnesina che, a sua volta, ha fatto sapere alle autorità di polizia in Valtellina quanto accaduto e, nelle ore quasi immediatamente successive al duplice delitto, sono stati informati i familiari della donna.

Nelle prossime ore alcuni parenti dell’uccisa raggiungeranno la Giamaica per capire anche quando la salma di Patrizia Besio potrà essere rimpatriata, una volta eseguita l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria locale dello Stato caraibico.

Prenota in un hotel a 5 stelle, ma la vacanza si trasforma in un incubo

30
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.