La Malesia rende noto che una donna incinta ha contratto la Zika

Nella vicina Singapore sono stati registrati 275 casi di contagio. Molti malesi viaggiano regolarmente verso la città-stato per lavoro

Di TPI
Pubblicato il 7 Set. 2016 alle 10:31 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 12:29
0
Immagine di copertina

L’epidemia di Zika continua la sua corsa attorno al mondo. Il ministero della Salute della Malesia ha reso noto mercoledì di aver registrato il primo caso di una donna incinta affetta dal virus. Si tratta di una 27enne residente a Johor Baru.

La città si trova non lontano da Singapore, dove finora sono stati registrati 275 casi di Zika.

Il marito della donna lavora proprio a Singapore e mostra anche lui sintomi del virus, perciò è stato sottoposto a test medici per confermare se ha contratto, ed eventualmente trasmesso alla moglie, il virus.

La settimana scorsa, Kuala Lumpur ha confermato il caso di una 58enne che aveva contratto il virus mentre era in viaggio a Singapore, mentre sabato 3 settembre aveva registrato il primo caso di Zika trasmesso a livello locale.

Le autorità malesi, inoltre, hanno dichiarato che con molta probabilità si registreranno altri casi nella località di Johor Baru proprio per via della sua prossimità a Singapore. Infatti, ogni giorno circa 200mila cittadini malesi fanno i pendolari tra Johor Baru e la città-stato.

Il virus Zika è stato messo in relazione con la nascita di bambini affetti da microcefalia, una grave malformazione per la quale i feti sviluppano una testa più piccola nel normale con conseguenti danni cerebrali.

Solitamente, è possibile individuare questa condizione attraverso l’ecografia tra il secondo e il terzo trimestre, ma può essere rilevata anche alle 18-20 settimane di gestazione.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.