Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Donna infuriata entra in chiesa durante un matrimonio: “Lo sposo è mio marito!”

Di Antonio Scali
Pubblicato il 15 Ott. 2020 alle 18:41
279

Donna infuriata entra in chiesa durante un matrimonio: “Lo sposo è mio marito!” | VIDEO

Una donna è entrata infuriata in una chiesa durante un matrimonio per chiedere che la cerimonia venisse interrotta, perché lo sposo era suo marito. L’incredibile episodio è avvenuto a Chainda, capitale dello Zambia, in Africa. Abraham Muyunda aveva detto alla moglie che sarebbe andato in città per lavoro, ma in realtà doveva andare al suo matrimonio, come riporta la stampa locale.

La donna è riuscita a scoprire cosa stesse realmente facendo il marito, e così ha raggiunto la città di Chainda, è entrata all’interno della chiesa cattolica dicendo a tutti di essere la moglie dello sposo e che il matrimonio che veniva celebrato non poteva essere valido. “Padre, questo matrimonio non può continuare. Quest’uomo qui è mio marito. Non so cosa sta succedendo qui”, la si sente urlare nel video diventato virale sui social.

La moglie, entrata in chiesa con un bambino dietro le spalle, è stata inizialmente trattenuta da uno degli ospiti, ma è poi riuscita a raggiungere l’altare e a spiegare come stavano realmente le cose. Lo sposo non ha detto nulla ma viene ripreso mentre tiene il viso tra le mani, intuendo, evidentemente, di averla fatta grossa. La nuova sposa pare sapesse che Muyunda aveva già una moglie e tre figli, ma nonostante questo ha deciso di sposarsi lo stesso. In Zambia alcune modifiche al diritto hanno messo fuori legge la bigamia, per questo ora l’uomo rischia una condanna fino a 7 anni di reclusione.

Leggi anche: 1. Durante il travaglio scopre che l’amante del marito sta partorendo nello stesso reparto / 2. Scopre che il marito la tradisce con una trans da anni: pepe e lassativo per vendetta

279
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.