Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Uomini che interrompono le donne

C'è un netto predominio da parte degli uomini sulle donne nelle conversazioni. Gli parlano sopra e sminuiscono le loro opinioni con sorprendente regolarità

Di TPI
Pubblicato il 17 Mag. 2015 alle 15:35 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:35
0
Immagine di copertina

Gli uomini interrompono le donne, gli parlano sopra e sminuiscono i loro contributi alle discussioni con sorprendente regolarità. Le donne dovrebbero rispondere con frasi come queste. 

“Smetti di interrompermi.”

“L’ho appena detto.”

“Non serve una spiegazione.”

In quinta elementare ho vinto il premio per la buona condotta. In altre parole, ho vinto per la mia educazione. Mio fratello, al contrario, era considerato il pagliaccio della classe. Eravamo accostati alla figura della signorina che si comporta da signorina e del maschio che fa il maschio.

Nel complesso, l’insegnamento della buona educazione durante l’infanzia cambia notevolmente a seconda del genere. Insegniamo alle ragazze a fare a turno, ad ascoltare più attentamente, a non dire parolacce e a resistere alla tentazione di interrompere, tutte cose che non ci aspetteremmo mai dai maschi. Per dirlo in altre parole, generalmente insegniamo alle ragazze abitudini servili e ai ragazzi come dominare.

Mi ritrovo regolarmente in presenza di uomini e donne, e i primi mi interrompono continuamente. Ora che ho deciso di cercare di tener conto di quante volte questo accada, giusto per curiosità, mi sorprende quanto sia frequente. Ho anche notato che è particolarmente comune in presenza di più uomini.

Questa seccante realtà va di pari passo con un’altra: gli uomini evitano il contatto visivo con le donne. Come i camerieri che rivolgono domande e informazioni solamente agli uomini a tavola, o come l’uomo che la scorsa settimana ha finto che io – unica donna di un gruppo di cinque – non fossi presente. Non ci eravamo mai incontrati prima e avevamo a malapena scambiato qualche parola, quindi non poteva essere colpa delle mie opinioni o di qualcosa che avessi detto. 

C’è un terzo modo utilizzato per stabilire il predominio in una conversazione, anche questo basato sull’appartenenza del genere: una donna, parlando chiaramente e a voce alta, può dire qualcosa che nessuno sembra ascoltare, solo per sentire un uomo ripeterla minuti – forse secondi – dopo di lei, suscitando lodi e discussioni di gruppo.

L’articolo originale è stato pubblicato qui. Traduzione a cura di Sabika Shah Povia

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.