Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Covid, ancora record di contagi in Regno Unito: oltre 93mila in 24 ore. Raddoppiano i casi di Omicron

Immagine di copertina
Oxford Street, Londra. Credit: EPA/ANDY RAIN

Covid, ancora record di contagi in Regno Unito: oltre 93mila in 24 ore. Raddoppiano i casi di Omicron

Il Regno Unito ha fatto registrare per il terzo giorno consecutivo un nuovo record assoluto di casi di Covid-19, mentre continuano a crescere vertiginosamente i contagi della nuova variante omicron.

Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 93.045, dopo i 88.376 casi riportati ieri e i 78.610 di mercoledì, mentre i casi giornalieri di omicron sono quasi raddoppiati passando da 1.691 a 3.201, per un totale finora di 14.909. Nonostante il numero finora esiguo di ricoverati per omicron, attualmente 65, le autorità britanniche temono che la diffusione estremamente rapida della variante possa comunque travolgere il sistema sanitario. Anche se la proporzione di malati gravi dovesse essere inferiore a quanto avviene per altre varianti, i numeri in continua crescita potrebbero presto rendere l’ondata ingestibile. Secondo l’epidemiologa Susan Hopkins, chief medical adviser dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (Ukhsa), con un tempo di raddoppio inferiore a tre giorni, e in alcuni contesti a due, i casi giornalieri potrebbero addirittura arrivare a un milione entro fine mese.

Secondo uno studio pubblicato ieri dall’Imperial College di Londra, il rischio di reinfezione per la variante omicron è di 5,4 volte superiore rispetto alla delta. Secondo la ricerca questo implica che chi ha già contratto Covid-19 potrebbe avere una protezione dalla reinfezione tramite omicron pari solamente al 19%. “Non troviamo prove (…) che Omicron abbia una gravità diversa da delta”, ha affermato lo studio, che ha analizzato le persone risultate positive a un tampone molecolare in Inghilterra tra il 29 novembre e l’11 dicembre.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Francia, il Parlamento approva: “Vietate le ‘terapie di conversione’ usate per ‘guarire’ l’omosessualità”
Esteri / “La Cina ha realizzato una app per spiare gli atleti alle Olimpiadi di Pechino”: l’accusa
Esteri / Crisi Russia-Ucraina, venti di guerra soffiano alle porte dell’Europa: cosa sta succedendo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Francia, il Parlamento approva: “Vietate le ‘terapie di conversione’ usate per ‘guarire’ l’omosessualità”
Esteri / “La Cina ha realizzato una app per spiare gli atleti alle Olimpiadi di Pechino”: l’accusa
Esteri / Crisi Russia-Ucraina, venti di guerra soffiano alle porte dell’Europa: cosa sta succedendo
Esteri / Crisi Ucraina-Russia, l’Italia rischia di trovarsi in prima linea al costo di 78 milioni di euro
Esteri / “Il dilemma di Draghi”: la stampa internazionale si divide sull’ipotesi dell’ex banchiere al Quirinale
Esteri / Ucraina, la Nato annuncia l’invio di forze in Europa orientale. Il Cremlino: “L’Occidente aumenta le tensioni“
Esteri / Anche l’Economist volta le spalle a Draghi: “La sua candidatura al Quirinale un male per l’Italia e l’Europa”
Esteri / Un uomo è sopravvissuto dopo aver viaggiato per 10 ore nel carrello di un aereo partito dal Sudafrica
Esteri / Usa ordinano alle famiglie dei diplomatici di lasciare l’Ucraina. Sconsigliano viaggi anche in Russia
Esteri / Usa, rifiuta di indossare una mascherina in volo e si abbassa i pantaloni: 29enne rischia fino a 20 anni