Coronavirus:
positivi 13.303
deceduti 34.945
guariti 194.579

Coronavirus nel mondo, ultime notizie. Oltre 197mila nuovi casi in un giorno, è record. Boom di contagi negli Usa

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Antonio Scali
Pubblicato il 27 Giu. 2020 alle 07:38 Aggiornato il 27 Giu. 2020 alle 17:11
0
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – La pandemia di Coronavirus continua a causare migliaia di morti nel mondo. Sono ormai quasi 500mila le vittime, mentre i contagi sono oltre 9,8 milioni. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, sabato 27 giugno 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,10 – Oltre 197mila nuovi casi in 24 ore, record da inizio crisi – Nel mondo nelle ultime 24 ore sono stati registrati 191.700 casi accertati di Coronavirus, il più alto aumento giornaliero dell’inizio della pandemia. E’ quanto si evince dal bilancio della Johns Hopkins University, secondo la quale il totale dei casi accertati è salito a 9.821.596, mentre le vittime sono 494.686. Gli Usa si avvicinano ai 2,5 milioni di casi (sono ora 2.467,837) dopo ave registrato un nuovo record giornaliero di 45.255 infezioni .

Ore 16,00 – Von der Leyen: “Da Ue altri 4,9 miliardi per il vaccino” – La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha promesso ulteriori 4,9 miliardi di euro dall’Ue per aiutare i Paesi vulnerabili a finanziare il loro recupero dalla pandemia e il piano vaccinazioni. Lo ha fatto nel corso della nuova conferenza dei donatori organizzata al fine di raccogliere fondi per lo sviluppo di nuovi metodi diagnostici, di cura e per un vaccino universale contro il Covid-19. Von der Leyen ha posto l’accento sulla necessità di un approccio multilaterale: “Pensare che puoi sconfiggere questo virus vaccinando solo la tua gente e trascurando gli altri è semplicemente sbagliato. Viviamo in un mondo molto connesso. Nessun Paese potrà tornare alla normalità se gli altri ancora combattono il virus. Avremo dunque innanzitutto bisogno di un vaccino, poi dovremo renderlo accessibile e poi cercare di convincere i Paesi ad alto reddito a prenotare i vaccini non solo per se stessi ma anche per i Paesi a basso e medio reddito”.

Ore 14,00 – Iran, Khamenei:, rischi per economia se virus fuori controllo – La guida suprema dell’Iran, ayatollah Ali Khamenei, ha avvertito che le difficoltà economiche del Paese peggioreranno se il coronavirus si diffondesse senza controllo. Il governo ha revocato gradualmente le restrizioni da aprile per cercare di far ripartire l’economia, colpita dalle sanzioni. “Bisogna fare qualcosa per prevenire i problemi economici causati dal coronavirus, in caso di negligenza e diffusione significativa della malattia, aumenteranno anche i problemi economici”.

Ore 11,30 – Record di casi in Repubblica Ceca – La Repubblica Ceca ha registrato nelle ultime 24 ore 168 nuovi casi di Coronavirus, un aumento giornaliero che non si vedeva da metà aprile. Restando nell’Europa dell’est, in Serbia da alcuni giorni si registrano aumenti a tre cifre, l’ultimo dei quali ha sfiorato quota 200. Il Paese ha registrato finora poco più di 15 mila casi e più di 260 morti e il governo vuole attendere le cifre del week end per decidere se valutare nuove misure restrittive.

Ore 09,30 – Brasile: quasi 47mila contagi in un giorno – In Brasile sono stati registrati altri 46.860 nuovi casi di Coronavirus in 24 ore, dato che portano il totale a 1.274.974. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie di Brasilia. I morti in un giorno sono stati 900. Il bilancio totale dei decessi è così salito a 55.961. Epicentro dell’epidemia è San Paolo dove i casi sono 258.508 e i morti 13.966. A Rio le infezioni sono 108.497 e i decessi 9.578.

Ore 07,30 – Boom di contagi negli Usa – Negli Stati Uniti i contagi sono tornati a crescere, in alcuni casi – Florida e Texas – in modo esponenziale. In Texas le autorità hanno imposto la chiusura dei bar e di alcune attività ricreative all’aperto, mentre i ristoranti potranno operare con una capacità ridotta al 50%. In Florida sono stati registrati 8.942 nuovi casi nella sola giornata di ieri, battendo il precedente record giornaliero di 5.508 contagi segnato mercoledì scorso. Il governatore ha ordinato la chiusura dei bar ma si rifiuta di rendere obbligatorio l’utilizzo della mascherina in pubblico. I casi finora registrati negli Usa risultano essere 2,45 milioni, mentre i decessi sono 124.891 (dati Johns Hopkins University).

Ore 07,00 – Ue, manca l’accordo sull’apertura dei confini – Non c’è ancora un accordo fra i paesi dell’Unione europea sulla lista dei paesi extra-Ue ai quali aprire i confini a partire dal primo luglio. Al termine di una lunga riunione dei rappresentanti diplomatici dei 27 Stati membri, è stata messa a punto una lista con un ridotto numero di paesi, sulla quale i singoli paesi dovranno pronunciarsi entro questa sera alle 18. Se si raggiungerà una maggioranza qualificata, non ci sarà bisogno di ulteriori incontri, altrimenti sarà necessaria un’altra riunione degli ambasciatori, probabilmente lunedì. Sul tavolo spicca in particolare il dibattito sull’inserimento o meno nella lista di paesi come Cina e Stati Uniti. I viaggi “non essenziali” verso l’Unione europea sono vietati dalla metà di marzo. La misura sarà tolta in modo progressivo, privilegiando i turisti che vengono da paesi la cui situazione epidemiologica è simile o migliore rispetto a quella dell’Unione europea.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI 

Oms: “Come la Spagnola, giù in estate e poi ripresa feroce a settembre e ottobre”- Il comportamento tra l’andamento della pandemia di Coronavirus e quello della Spagnola secondo Guerra (Oms) è sostanzialmente identico finora: “Si sta comportando come avevamo ipotizzato” e “il paragone è con Spagnola che si comportò esattamente come il Covid: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata”. E questa è la risposta alla lettera di esperti che hanno parlato di “emergenza finita”.

Regno Unito, governo minaccia chiusura spiagge – Il governo britannico ha avvertito che è pronto a chiudere le spiagge del Regno Unito: è la reazione dopo che ieri, giovedì, in una giornata di forte calura con le temperature oltre i 30 gradi, migliaia di persone si sono riversate sulle spiagge in cerca di refrigerio ma senza rispettare la distanza fisica necessaria per evitare la diffusione del Coronavirus. Le spiagge di Bournemouth, Christchurch e Poole si sono affollate fino all’inverosimile, con persone in acqua e migliaia sulle spiagge. Di qui la reazione irritata del governo: il ministro della Salute, Matt Hancock, ha fatto presente di avere “il potere” di chiudere le spiagge: “Sono riluttante a usarlo perché abbiamo avuto un confino molto duro e voglio che tutti si godano il sole. Ma la chiave per farlo è rispettare le regole”

Nuovi focolai in Piemonte, tra frontalieri ossolani con la Svizzera – Preoccupazione per due nuovi focolai di Covid-19 scoperti in Ossol0a, Piemonte. Entrambi sono riconducibili al mondo dei frontalieri. A confermarlo è l’Asl del territorio Verbano-Cusio-Ossola (Vco). Si tratterebbe di 13 persone contagiate in tutto. A trasmettere la malattia sembra siano stati due lavoratori a loro volta contagiati oltre confine: uno lavora in Vallese, l’altro in Ticino. “Nel caso del frontaliere impiegato in Canton Vallese – spiegano dall’Asl – ci sono tra i contatti due persone con sintomi lievi e 6 asintomatici, mentre per il fcorontaliere del Canton Ticino abbiamo una persona ricoverata in ospedale con condizioni non gravi del quadro clinico e i contagi sono in tutto 5”. Dall’Asl Vco fanno anche sapere che per circoscrivere i due focolai si stanno eseguendo numerosi tamponi sia sui familiari sia sui contatti delle persone interessate.

Il Messico supera i 200mila casi e i 25mila morti – Il Messico ha superato i 200.000 casi confermati e 25.000 morti per COVID-19, dopo aver riportato 6.104 nuove infezioni e 736 morti nell’ultimo giorno.Dall’inizio della pandemia, il Messico ha accumulato 202.951 casi e 25.060 morti; e in tre settimane sono raddoppiati sia i contagi che i decessi.Attualmente, il Messico si colloca all’undicesimo posto nel mondo con il maggior numero di casi di COVID-19 ed è il settimo Paese con più decessi dall’inizio della pandemia.Dal 1 giugno, in Messico le attività vengono svolte sulla base di un semaforo epidemiologico che determina quelle consentite e quelle ancora vietate.Il semaforo ha quattro colori: rosso per il massimo rischio (in vigore in 17 stati), arancione per alto rischio (in vigore in 15 entità), giallo per rischio medio e verde per rischio basso.

Leggi anche: 1. Lo spettro del virus tra gli invisibili di Roma (di S. Mentana) / 2. Mondragone dimostra che il problema non è il Covid, è la fame. E lo Stato non ha soluzioni (di L. Telese) / 3. Mondragone, Bartolini, Val Seriana: tra profitto e salute indovinate chi vince col Covid (di V. Montaccini)

4. Coronavirus, in Italia ci sono 10 focolai: ecco dove e quanto sono estesi / 5. Coronavirus, i 10 Paesi che rischiano di più la seconda ondata / 6. “La campagna di criminalizzazione delle Rsa deve finire”: le testimonianze degli operatori a TPI / 7. Smart working frontiera del futuro? Forse, ma a danno di migliaia di aziende (e di lavoratori) / 8. L’ultima perla di Gallera sul modello lombardo: “Sanità lussuosa per pazienti ordinari”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.