Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Coronavirus nel mondo: quasi 10 milioni di casi. Oms: Europa sia pronta a seconda ondata in autunno

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 25 Giu. 2020 alle 06:20 Aggiornato il 25 Giu. 2020 alle 19:50
2
Immagine di copertina
In Brasile, graffiti contro il presidente Bolsonaro (Credits: EPA/Sebastiao Moreira)

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – La pandemia di Coronavirus continua a causare migliaia di morti nel mondo. Sono oltre 475mila le vittime, mentre i contagi sono oltre 9,2 milioni. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, giovedì 25 giugno 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 19,30 – Usa, impennata di contagi in Texas: fermate le riaperture – Il Texas ha bloccato le riaperture per far ripartire l’economia dopo un aumento dei casi di Coronavirus. “Il Texas metterà in pausa ogni ulteriore fase di riapertura, mentre lo stato risponde al recente aumento di casi e ricoveri ospedalieri”, ha annunciato in una nota l’ufficio del governatore, Greg Abbott. “L’ultima cosa che vogliamo fare come stato è tornare indietro e chiudere le attività. Questa pausa temporanea aiuterà il nostro stato a correggere la diffusione”, ha detto Abbott, chiedendo ai residenti di indossare mascherine e rispettare le linee guida sul distanziamento sociale.

Ore 17,30 – Regno Unito, altri 149 morti e totale sale a 43.230 – Altri 149 morti, 5 in meno di ieri, in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore, con il totale che sale a 43.230 persone decedute dall’inizio della pandemia. Sono stati registrati 1.118 nuovi contagi su un totale di 167.023 test per un totale che si avvicina a 309.000 positivi dall’inizio dell’epidemia.

Ore 15,42 –  Ema raccomanda remdesivir per pazienti gravi. Per la prima volta dall’inizio della pandemia da Coronavirus, l’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha raccomandato la vendita del farmaco antivirale Veklury, nome commerciale del remdesivir, per il trattamento anti-Covid su pazienti gravi adulti e adolescenti dall’età di 12 anni affetti da polmonite. La decisione finale spetta alla Commissione Ue. Con le stesse modalità il farmaco è stato approvato negli Usa.

Ore 15,10 – Oms: “Aumentano i casi in Europa” – L’Oms plaude alla ‘reattività’ dei Paesi europei che hanno registrato un’impennata di casi di Coronavirus. Il direttore regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’Europa, Hans Kluge, nel briefing di oggi ha dichiarato: “La scorsa settimana, l’Europa ha visto un aumento dei casi settimanali di Covid-19 per la prima volta da mesi. Per settimane ho parlato di questo rischio e in diversi paesi in Europa, questo rischio è diventato realtà: 30 paesi hanno visto un aumento di nuovi casi cumulativi nelle ultime due settimane”. “In 11 di questi paesi – ha aggiunto – la trasmissione accelerata ha portato a una ripresa molto significativa che, se non controllata, spingerebbe di nuovo i sistemi sanitari sull’orlo della crisi. Paesi come Polonia, Germania, Spagna e Israele hanno reagito rapidamente ai pericolosi focolai di Covid-19 associati a scuole, miniere di carbone e ambienti di produzione alimentare verificatisi nelle ultime settimane. Mi congratulo con le autorità. E mi congratulo con le popolazioni che seguono le misure di distanziamento e indossano le mascherine”. Anche il Portogallo aveva richiuso alcune attività, bar e ristoranti, nella regione di Lisbona.

Ore 15,05 – Coronavirus, 9,4 milioni di casi nel mondo – I casi di Coronavirus nel mondo hanno superato la soglia dei 9,4 milioni. I contagi a livello globale sono ora 9.408.757, inclusi 482.184 morti. Le persone guarite sono 4.729.511. È stato registrato un boom di casi nelle ultime 24 ore in Brasil, più di 42mila, e negli Stati Uniti, 36mila.

Ore 15,00 – In Egitto 85 nuove vittime e 1.420 casi – Ieri lL’Egitto ha registrato 1.420 nuove infezioni di Coronavirus, portando il totale dei casi registrati nel Paese da metà febbraio a 59.561, come affermato il Ministero della Sanità del paese. Lo stesso giorno, 85 pazienti sono morti a causa del Covid-19, portando il bilancio complessivo delle vittime ufficialmente registrate a 2.450, ha dichiarato il portavoce del Ministero della Salute egiziano Khaled Megahed in una nota. Circa 400 pazienti sono guariti nelle ultime 24 ore, portando il numero totale dei recuperi nel Paese a 15.935.

Ore 13,00 – Oms: Europa sia pronta a seconda ondata in autunno – “Ancora oggi abbiamo picchi di contagi nella prima ondata in molti Paesi. Siamo ancora nella prima ondata, ma dobbiamo prepararci per l’autunno, quando Covid-19 incontrerà influenza stagionale e polmoniti”, lo ha detto il direttore regionale dell’Oms per l’Europa Hans Kluge nel briefing di questa mattina. “Il virus circola ancora attivamente, e non abbiamo farmaci e vaccini specifici efficaci”. “Questo deve essere fatto coinvolgendo la comunità e se ci sono problemi con l’aderenza alle misure di prevenzione bisogna capire cosa impedisce questa aderenza e dove questo avviene, intervenendo in quei gruppi di popolazione”.

Ore 12,30 – Oltre 400 mila casi nei Paesi del Golfo – Il numero di nuovi casi di Coronavirus nei sei stati arabi del Golfo è raddoppiato nell’ultimo mese: oggi sono oltre 400mila, anche perché le due maggiori economie della regione questa settimana hanno smantellato completamente il coprifuoco imposto per combattere l’infezione. Ieri sera, il conteggio nella regione ha raggiunto 403.163 casi positivi, con 2.346 vittime, secondo i dati raccolti dell’agenzia di stampa Reuters. Il polo commerciale regionale degli Emirati Arabi Uniti ha comunicato la revoca del coprifuoco notturno in atto da metà marzo, dopo che il numero giornaliero di infezioni è sceso da un picco di circa 900 a fine maggio a una media tra 300-400 nelle ultime settimane. La vicina Arabia Saudita ha il più alto numero regionale di casi con oltre 167.200 contagi e 1.380 vittime; domenica scorsa ha rimosso completamente il coprifuoco durato tre mesi. Il Kuwait è l’unico stato del Golfo che ha ancora in vigore un coprifuoco parziale mentre Qatar, Oman e Bahrein non lo hanno mai imposto tra le misure per combattere la malattia.

Ore 11,00 – Riapre parzialmente la Tour Eiffel – Ha riaperto oggi, dopo la chiusura più lunga dalla seconda guerra mondiale, la Tour Eiffel di Parigi, con nuove regole su distanziamento, mascherine e l’interdizione all’uso degli ascensori. I visitatori sono contingentati e possono salire, rigorosamente a piedi, solo fino al secondo piano. Obbligatorie le mascherine per i visitatori dagli 11 anni in su e distanza di un metro e mezzo fra le persone. Per la riapertura totale della Torre si dovrà ancora aspettare, ma dovrebbe concretizzarsi in estate. Gli ascensori saranno riaperti al pubblico solo dal 1 luglio quando riprenderanno anche le visite serali. Entrate e uscite sono differenziate e gli spazi vengono sanificati tutti i giorni.

Ore 07,00 – Morto in Brasile Leandro Costa, il clown “Patata” che faceva divertire i bambini – È morto all’età di 44 anni Leandro Maduro Costa, conosciuto da tutti in Brasile come il clown Patata. Con la sua attività di pagliaccio aveva svolto un ruolo importantissimo negli ospedali di Rio de Janeiro, dando conforto a moltissimi pazienti ammalati di Covid, in particolare ai bambini. Nonostante girasse tra i reparti degli ospedali con tutte le precauzioni del caso, Costa si era ammalato di Coronavirus lo scorso 7 maggio. Dopo qualche giorno le sue condizioni erano migliorate ed era stato dimesso dall’ospedale. Poi però, negli ultimi giorni, c’è stata una nuova ricaduta, che si è rivelata fatale.

Ore 06.30 – L’Australia invia 1.000 soldati a Melbourne – L’esercito australiano ha annunciato che invierà 1.000 soldati a Melbourne per aiutare a contenere l’unico significativo focolaio di coronavirus del Paese a causa dei timori di una seconda ondata. Lo stato di Victoria ha registrato la scorsa settimana un picco di contagi, quasi 150. Numeri molto bassi se confrontati ai livelli globali l’epidemia ha scosso l’Australia, che ha ridotto le restrizioni dopo aver frenato la diffusione del virus. La ministra della Difesa, Linda Reynolds, ha riferito che i 1.000 soldati saranno inviati “nei prossimi giorni”. Fino a 850 militari dovranno monitorare i viaggiatori rimpatriati sottoposti a quarantena obbligatoria in albergo, mentre gli altri forniranno supporto logistico e medico. Il personale militare sta già presidiando i confini degli stati chiusi ai visitatori esterni e sta fornendo supporto alla pianificazione dei servizi sanitari e di gestione delle emergenze. L’Australia ha registrato circa 7.500 casi di coronavirus e 103 decessi in una popolazione di 25 milioni.

Ore 06.00 – Negli Usa quasi 36 mila nuovi casi e 756 morti – Gli Usa registrano 35.909 nuovi casi di coronavirus e altri 756 decessi legati al Covid. Il numero totale delle infezioni è salito a 2.378.648, mentre si conferma la tendenza al rialzo. Le vittime sono 121.932.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI 

Oltre 100mila morti in America Latina e Caraibi – La regione dell’America Latina e dei Caraibi ha superato ieri i 100.000 decessi per coronavirus, più della metà dei quali avvenuti in Brasile, secondo un bilancio AFP basato su dati ufficiali. La pandemia sta accelerando nella regione, che ora ammonta a 2,1 milioni di casi di Covid-19, con Brasile, Messico, Perù e Cile i Paesi più colpiti.

Germania, nuovo focolaio a Berlino: 44 positivi – Non c’è pace per la Germania. Dopo i focolai scoppiati nel mattatoio Toennies e il conseguente lockdown disposto nel distretto di Guetersloh, ora si registra un nuovo focolaio in un condominio di Berlino, nel quartiere di Friedrichshain. Sono in totale 44 i positivi, tutti messi in quarantena. Le autorità in queste ore stanno tracciando tutti i contatti avuti dagli infetti negli ultimi giorni per capire se l’entità del focolaio sia più vasta. I positivi sono tutti asintomatici o paucisintomatici, e tra loro vi sono anche dei bambini. Nei giorni scorsi si era registrato un altro focolaio nella capitale tedesca, nel quartiere di Neukoelln, con 100 positivi e quasi 400 famiglie messe in quarantena.

Coronavirus: 477 mila morti nel mondo, raddoppiati in 2 mesi – La pandemia di Coronavirus ha causato oltre 475 mila morti in tutto il mondo, con un bilancio che è raddoppiato in meno di due mesi, secondo un conteggio effettuato dall’Afp da fonti ufficiali. In totale, 477.117 persone sono morte in tutto il mondo e attualmente sono 9.263.743 i casi di contagio registrati. L’Europa rimane l’area con il maggior numero di decessi (193.800), ma la regione in cui la pandemia sta progredendo più rapidamente al momento è l’America Latina, dove il numero di morti ha superato ieri quota 100mila.

Cancellata la maratona di New York 2020 – La maratona di New York, la più grande al mondo, è stata cancellata a causa del Coronavirus. Quest’anno sarebbe stata la sua cinquantesima edizione: la manifestazione era prevista per il primo di novembre. La maratona attrae ogni anno circa 50.000 corridori, 10.000 volontari e un milione di fan lungo le strade della città.

Leggi anche:

1. Scuola, le linee guida: turni il sabato, didattica a distanza. Così si tornerà in classe a settembre / 2. Migranti, 28 positivi a Coronavirus su “nave quarantena” a Porto Empedocle / 3. Conte il prestigiatore (di M. Magno)

4. Eugenio Campagna (Comete) a TPI: “La mia quarantena? Ho scritto la canzone con cui sogno di andare a Sanremo” / 5. Germania, ora i focolai fanno paura: l’indice di contagio schizza a 2,88. “Enorme rischio pandemico” / 6. Arriva il bonus vacanze da 500 euro: come ottenerlo e come funziona l’app Io

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.